MODA IN ITALIA:150 ANNI DI ELEGANZA.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sale delle Arti della Reggia di Venaria. Dal 23 luglio all’11 dicembre 2011.

La mostra racconta la storia della moda in Italia dall’Unità ai giorni nostri, conuno sguardo finale rivolto al futuro.Il nucleo principale dell’esposizione sarà costituito dagli abiti della prestigiosacollezione della Sartoria teatrale Tirelli. Per l’ultimo cinquantennio, ad essi s’aggiungeranno abiti realizzati dai principali stilisti italiani contemporanei.La direzione artistica della mostra è affidata alla costumista Gabriella Pescucci,Premio Oscar nel 1994, che si occuperà principalmente della prima sezione, ed alla giornalista Franca Sozzani, direttrice dal 1988 di Vogue Italia, che seguirà invece la scelta e la raccolta degli abiti della seconda.

Il coordinamento storico scientifico è affidato all’Ufficio studi della Reggia di Venaria nelle persone di Andrea Merlotti e Clara Goria, con Sergio Toffetti, conservatore della Cineteca Nazionale.

Durante il Regno (1861-1946) la moda italiana non si configurò come uncarattere identitario nazionale né come fattore produttivo di rilevanza. Ciònonostante, diversi furono i tentativi di gettare le basi per una moda italiana: daquelli promossi dalla regina Margherita ai progetti dei Futuristi fino ai tentativiautarchici del Fascismo. L’avvento della Repubblica corrisponde, invece, allanascita e all’affermarsi di una moda italiana, che diventa uno degli elementi dirilancio e riscatto dell’Italia dopo la sconfitta nella seconda guerra mondiale. A partire dagli anni Ottanta il fenomeno dell’Italian Style e del cosiddetto Made inItaly modifica fortemente l’immagine dell’Italia all’estero e rende la moda uno dei principali comparti dell’economia italiana. Al fine di raccontare in modo chiaro e comprensibile al grande pubblico la storia sopra presentata e di consentirne una rapida contestualizzazione, l’allestimento ricorrerà ad un insieme di apparati visivi e sonori in costante dialogo con gli abiti esposti.

Credits:

Realizzazione: Consorzio La Venaria Reale e Comitato Italia 150, con laFondazione Tirelli-Trappetti.

Direzione artistica: Gabriella Pescucci,  Franca Sozzani.

Coordinamento storico-scientifico: Clara Goria, Andrea Merlotti, con SergioToffetti.

Supporti audiovisivi: Sergio Toffetti.

Allestimento: Michele De Lucchi.

* Tirelli Costumi (Fondazione Tirelli Trappetti) La sartoria Tirelli è nata nel 1964 ed è, a tutt’oggi, la sartoria teatrale più prestigiosa nel panorama nazionale e punto di riferimento a livello mondiale.Attiva in diversi campi, dal cinema all’opera, ha realizzato i costumi per film e spettacoli famosissimi, tra cui moltissimi vincitori di premi Oscar.

*Gabriella Pescucci Costumista, lavora nell’ambito dell’opera lirica e del cinema, in Italia ed all’estero. Nel 1993 ha vinto il premio Oscar per i costumi di L’età dell’innocenza di Martin Scorsese. Ha ricevuto altre due candidature agli Oscar nel 1989 per Le avventure del barone di Münchausen di Terry Gilliam e nel 2004 per La fabbrica di cioccolato di Tim Burton.

*Franca Sozzani Giornalista esperta di moda. Dal 1988 è direttrice di Vogue Italia, carica chericopre insieme a quella di direttore editoriale della casa editrice Condé NastItalia. È autrice di numerosi libri di fotografia, moda, arte e design.

http://www.italia150.ithttp://www.lavenariareale.ithttp://www.facebook.com/ModaInItalia

Annunci

Informazioni su fashionmax


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: