DICIANNOVE: IL SALENTO CHE NON TI ASPETTI

Relax, bellezza ed eleganza nella nuovissima struttura di Torre del Mito.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Salento ormai è destinato a soppiantare la Sardegna nell’immaginario collettivo di vacanza ideale. Lontana anni luce dai finti luccichii della Vita Smeralda dei locali alla moda fatti solo per richiamare poveri sprovveduti attratti dai bagliori della bella vita degli altri, la Terra del Salento ha saputo sedurre da sempre con la sostanza della propria natura, rigogliosa e selvaggia, con le proprie tradizioni, con la musica, il ballo, l’arte, la cultura l’artigianato, la salubrità dei luoghi e delle acque termali,  la cucina forte e decisa come la gente di questa Terra incantevole che accoglie con una ospitalità mediterranea che arriva quasi ad imbarazzare i visitatori più formali e meno avvezzi.

Da un territorio  così ti aspetti strutture eleganti ma spartane, ti aspetti più la sostanza che la forma.

Ma tutto è fatto per essere smentito e, laddove non te lo aspetti, il Salento rivela un aspetto nuovo, frutto della lungimiranza di un grande imprenditore che ha fatto dell’arte del ricevere la sua missione e che ha incastonato nella trama deliziosa del tratto di costa tra Santa Cesarea e Porto Miggiano, una pietra preziosa di raro splendore: Il Diciannove.

Il Diciannove è uno spazio dell’anima, una condizione mentale di benessere all’interno della quale ti lasci cullare appena arrivi.

Laddove c’erano sterpaglie e rocce arse dal sole oggi vieni accolto da questo delizioso complesso in cui, nel rispetto del territorio e della tradizione, domina la pietra leccese, un luogo in cui ritrovi tutta la tipicità della calda accoglienza Salentina in una forma discretamente elegante che sussurra al mondo la sua bellezza, senza dover alzare la voce.

Lo sguardo non sa dove posarsi, attratto ora dalla scenografica cascata ora dal colore dell’acqua che sembra affondare in quella turchese del mare, ora dalle meravigliose piscine in cui la morbidezza degradante della sabbia vetrificata è quasi sinonimo dell’assenza di durezza nel contatto e del voler porre a proprio agio i fortunati protagonisti di questa esperienza di relax in cui tutto va raccontato.

Morbidi gazebo dove ripararsi all’ombra di leggere tende bianche che la brezza marina gonfia dolcemente, musica che aggiunge relax arriva discretamente con frequenze piacevolmente tranquille, l’attenzione di un telo da mare, morbido e profumato che accoglie ogni ospite sugli scenografici lettini in midollino.

Luogo ideale per eventi in cui il ritmo dolce della giornata si immerge dolcemente in note jazz o lounge fino ai ritmi disco nei vari momenti della giornata, scandita dall’arco che il sole compie sullo splendido cielo cobalto che bacia questo mare di cristallo.

E poi la tavola: fermarsi per un break a pranzo o per un aperitivo quando il sole accarezza le rocce e colora di rosa il panorama, significa incontrare l’ospitalità e la grande tradizione del territorio con degustazioni di pesce e crostacei di rara freschezza e sapore e poi la semplice genuinità  di verdure e paste fatte in casa e latticini e deliziosi olii locali e vini freschi e semplici o forti  e strutturati. Il Salento rivela, leggendo tra le righe, la sua essenza, in questo luogo di rara bellezza e ricco di suggestioni alle quali, una volta approdati al Diciannove, sarà difficile rinunciare.

Informazioni su fashionmax


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: