Esordio Italiano sulle passerelle di AltaRoma per la Libanese Mireille Dagher

ImmagineLa passione per la moda di Mireille Dagher inizia da lontano: a soli 16 anni riempiva i suoi quaderni di scuola con disegni di abiti meravigliosi, suscitando spesso le ire dei suoi insegnanti.

Consegue il diploma, e coltiva il suo talento lavorando con diverse case di moda, fino a quando, nel 2001 realizza finalmente il suo sogno di teenager e apre il suo atelier. E subito le sue collezioni diventano tra le più richieste e il suo atelier uno dei più frequentati di Beiruth.

Principesse del golfo, jet set libanese, e star internazionali non perdono nemmeno una delle sfilate delle sue collezioni, sempre ambientate in luoghi sofisticati, e la sua fama si afferma in un continuo crescendo, mentre il suo brand si impone sempre di più fortemente.

Dal Libano il lavoro di Mireille si afferma all’estero, negli Emirati Arabi, in Egitto, in Kuwait, in Qatar, Arabia Saudita, Giordania, Tunisia. Consolidati questi mercati decide il salto oltreoceano, in Francia prima e negli Stati Uniti poi.

Nel 2013 la sua prima avventura italiana, in calendario Alta Roma.

 La collezione di Mireille Dagher è pensata per donne femminili ed eleganti, che nelle sue collezioni cercano gli abiti delle grandi occasioni.

Cocktail, sera e sposa, infatti, sono il genere in cui Mireille riesce a dare il meglio della sua creatività, con modelli sinuosi e femminili, impalpabili e ricchissimi allo stesso tempo.

 La collezione Alta Moda primavera estate  2013 si dipana in una palette di colori tenui, dal rosa pastello, al giallo pallido al blu cielo.

Le linee sono aderenti al corpo, ma si allargano verso gli orli per permettere la praticità dei movimenti di chi li indossa e per esaltare la femminilità della silhouette.  Grande attenzione è dedicata alle spalle, che con sapienti scollature, tagli architettonici e maestria sartoriale diventano un punto focale attorno al quale si sviluppa l’abito, dando così grande enfasi alla parte superiore della figura femminile.

 I ricami sono da mille e una notte: le decorazioni di perle, il bagliore degli Swarovski, la perfezione delle decorazioni in filo fanno di ogni abito un capolavoro certosino di una maestria sartoriale che attraversa il tempo.  Sempre nelle decorazioni troviamo l’originalissimo l’uso del metallo, che rende moderno e interessante una lavorazione dalle tradizioni antichissime.

 Tripudio di chiffon, sete preziose e merletti pregiati e per il gran finale due gli abiti da sposa, ricchissimi e favolosi.

 Acconciature di Carlo Pinca Roma per L’Oréal Professionnel.

Raffaele Squillace InternationalFashion Make Up Artist

 Ufficio Stampa – Barbara Manto & partners – 335/6419474 – barbaramanto@tiscali.it

Informazioni su fashionmax


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: