FIORISCONO MOSTRE A ROMA IN PRIMAVERA. Hotel Capo d’Africa e Visconti Palace Hotel per un soggiorno capitolino dedicato ad arte e cultura

 

Chi ama l’arte non può rinunciare ad un viaggio a Roma in primavera: la Città Eterna dà il meglio di sé sia all’aperto che nei musei: la programmazione espositiva è ricca di mostre imperdibili. Gli hotel ideali per un soggiorno votato alla cultura sono vicini al centro e alle principali attrazioni, sensibili alla cultura e naturalmente accoglienti: questo l’identikit dell’Hotel Capo d’Africa e del Visconti Palace Hotel.

 

Il Visconti Palace Hotel e l’Hotel Capo d’Africa sono punto di partenza privilegiato e agevolato per passeggiate all’insegna della cultura, della scoperta delle “grandi bellezze” di Roma, e per raggiungere i principali musei della Capitale.

L’Hotel Capo d’Africa, si trova in pieno quartiere Celio, a due passi dal Colosseo, dalla Chiesa di San Clemente, dal Monastero agostiniano dei Santi Quattro Coronati. Dalle due terrazze sul roof gode di un panorama invidiabile, una proprio con vista sul Colosseo, e si può cenare nel nuovo bistrot L’Attico.

Il Visconti Palace Hotel è situato nel quartiere Prati, fra Castel Sant’Angelo, il Vaticano e Piazza di Spagna. Anch’esso ha una grande terrazza panoramica dove è possibile consumare un aperitivo e nei mesi estivi un barbecue.

Entrambi offrono ambienti moderni e di tendenza. Accomunano gli alberghi: spirito contemporaneo e cura dei dettagli.

Prezzi dei due alberghi in primavera:

Presso il Visconti Palace Hotel: prezzo della camera doppia a partire da Euro 200,00 per notte inclusa prima colazione.

Presso l’ Hotel Capo d’Africa: prezzo della camera doppia a partire da Euro 220,00 per notte inclusa prima colazione.

 

Le mostre della primavera 2014 a Roma

SCUDERIE DEL QUIRINALE

Frida Khalo, 20 marzo – 31 agosto

La mostra romana alle Scuderie del Quirinale dedicata a Frida Kahlo è la prima in assoluto in Italia eindaga l’operato della pittrice e il suo rapporto con i movimenti artistici dell’epoca, dal Modernismo messicano al Surrealismo internazionale, analizzandone le influenze sulle sue opere. La mostra riunisce capolavori assoluti provenienti dai principali nuclei collezionistici, opere chiave appartenenti ad altre raccolte pubbliche e private in Messico, Stati Uniti, Europa. Completa il progetto una selezione dei ritratti fotografici dell’artista, tra cui quelli realizzati da Nickolas Muray negli anni quaranta.

Frida Kahlo è anche un’icona della moda a cui si sono ispirate tante griffe. Sponsor della mostra è Etro, che le ha dedicato anche la collezione primavera-estate 2014; lo stile dell’artista ha influenzato la moda recente di Moschino e l’alta moda di Raffaella Curiel con pon pon, nappe, frange, pantaloni gaucho, camice di mussola e sangallo; la designer israeliana Ayala Bar le dedica una linea di gioielli.

 

COMPLESSO DEL VITTORIANO

Museo d’Orsay. Capolavori, 21 febbraio – 8 giugno

Il Museo d’Orsay di Parigi porta a Roma i suoi capolavori. Nella Capitale arrivano, per la prima volta, opere della collezione del complesso museale firmato nel 1986 dall’architetto italiano Gae Aulenti, realizzate tra il 1848 e il 1914. Una carrellata di cui fanno parte tele di Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet, Corot e Seurat. In tutto oltre 60 opere che raccontano un lungo periodo dell’arte che va dalla pittura accademica dei Solon fino al simbolismo, attraverso l’epoca dell’impressionismo.

GALLERIA BORGHESE

Giacometti La Scultura, 4 febbraio – 25 maggio

È la più grande mostra sull’artista mai organizzata in Italia: 40 sculture di Alberto Giacometti (1901 – 66) saranno alla Galleria Borghese, già “regno” della scultura, ma di quella di Gian Lorenzo Bernini ed Antonio Canova. Sarà un confronto interessante: lo organizzano Anna Coliva, che dirige la Galleria, e Christian Klemm, uno dei massimi esperti dell’artista del Canton Grigioni. La classicità dei marmi degli autori più famosi si coniuga con l’essenzialità dei bronzi, divenuti ormai, anch’essi, tra i più celebri e osannati, resi tipici dal suo “segno” inequivocabile.

GNAM – GALLERIA D’ARTE MODERNA         

D’après Rodin. Scultura italiana del primo Novecento, 11 febbraio – 18 maggio

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma presenta D’après Rodin. Scultura italiana del primo Novecento: una mostra per indagare l’influenza che il grande scultore francese Auguste Rodin esercitò sugli artisti italiani del primo Novecento. Medardo Rosso, Carlo Fontana, Leonardo Bistolfi, Giovanni Prini: sono alcuni degli artisti le cui opere saranno esposte all’interno della mostra e che si confrontarono con il lavoro di Rodin, considerato, nei primi decenni del’900, un gigante e un punto di non ritorno formale ed espressivo per la scultura europea, tanto da essere definito tra i padri della scultura contemporanea.

 

TERME DI DIOCLEZIANO

Auguste Rodin. Il marmo, la vita, 18 febbraio – 25 maggio

Dal celeberrimo Bacio alla Mano di Dio agli abbaglianti ritratti di Puvis de Chevannes, i marmi di Rodin arrivano a Roma (dopo il successo milanese) per la mostra allestita dal 18 febbraio al 25 maggio alle Terme di Diocleziano. Nelle immense aule spoglie, esposte come nell’atelier di uno scultore, 62 opere provenienti dal Museo Rodin raccontano la passione del maestro francese per l’Italia e l’arte di Michelangelo e per una materia come il marmo per la quale elaborò una nuova poetica.

CHIOSTRO DEL BRAMANTE

Alma Tadema e i Pittori dell’800 Inglese, 16 febbraio – 5 giugno

Collezione Perés Simon

Dopo aver conquistato il pubblico parigino, l’esposizione dedicata ad Alma Tadema e i Pittori dell’800 Inglese arriva nella Capitale. Si possono ammirare più di 50 magnifiche opere provenienti dalla collezione Pérez. Mitologia, magia, simbolismo, leggenda racchiusi in quadri dall’enigmatica bellezza, dal capolavoro di Alma Tadema “Le rose di Eliogabalo” alla bellissima “Crenaia, la ninfa del torrente Dargle” di Leighton, in cui la protagonista è sempre la donna: muse o modelle, femmes fatales, eroine d’amore, streghe, incantatrici, principesse; l’essere angelicato che può diventare demonio, la salvezza che può diventare tentazione.

FONDAZIONE ROMA MUSEO – Palazzo Sciarra

Hogarth, Reynolds, Turner. Pittura inglese verso la modernità, 15 aprile – 20 luglio

L’esposizione, curata da Carolina Brook e Valter Curzi, intende offrire al pubblico una visione d’insieme dello sviluppo artistico e sociale, che si definì nel XVIII secolo di pari passo con l’egemonia conquistata dalla Gran Bretagna in ambito storico – politico ed economico. Hogarth, Reynolds, Turner. Pittura inglese verso la modernità, intende rivolgere l’attenzione al contesto britannico, dove l’alternativa al linguaggio classicista porta alla definizione di una propria identità artistica capace di interpretare quella modernità che diventerà nell’Ottocento linguaggio comune per l’intero continente.

L’Hotel Capo d’Africa: all’ombra del Colosseo

L’Hotel Capo d’Africa è un raffinato ed accogliente Boutique Hotel, caratterizzato dalla prossimità con il Colosseo e dalla magnifica vista che si gode dal roof garden. Proprio all’ultimo piano si trova la novità 2014 dell’albergo: il bistrot L’Attico, che propone nella sala panoramica con doppio affaccio sulle terrazze un cucina romana rivisitata in chiave moderna. Nei mesi della bella stagione il roof garden accoglie nel bar “La Terrazza” coloro che vogliono rilassarsi gustando un drink o una prelibatezza in una magica atmosfera.

Nella Hall oltre alla reception si trovano il Centrum Bar e un accogliente salotto. Qui sbocciano anche le rose nere di Paolo Canevari, simbolo dell’albergo e solo una delle tante espressioni artistiche presenti, create da artisti contemporanei romani come Giuseppe Salvatori, Giancarlo Limoni, Pupino Samonà e Andrea Aquilanti, mentre le camere sono decorate da litografie di Mariano Rossano. Le 65 camere, disposte su tre piani, sono tutte immerse nelle calde tonalità dell’ocra, della sabbia e dello zafferano. All’interno del Capo d’Africa si trovano anche tre eleganti sale conferenze dotate di attrezzatura multimediale capaci di accogliere fino a 60 persone e una palestra.

Il Bistrot L’Attico è aperto dall’inizio del 2014 dalle 19.00 alle 23.00 dal martedì alla domenica, ed offre una piccola carta realizzata con prodotti di qualità, un Menu di piatti cucinati espressi con ingredienti selezionati. L’offerta della carta è fatta di piatti tipici della tradizione romana, pensati in chiave personale dallo Chef Davide Lombardi. Il servizio è nella sala con doppio affaccio sulle due terrazze panoramiche del roof dell’albergo e durante i mesi estivi si potrà cenare anche in terrazza.

Visconti Palace Hotel: lusso contemporaneo nel centro di Roma

Il Visconti Palace Hotel è situato nel cuore di Prati, a due passi dal Vaticano e da Castel Sant’Angelo, ideale per raggiungere agevolmente il centro di Roma con una passeggiata che attraversando il Tevere porta fino a Piazza di Spagna e a Villa Borghese. Caratterizzato da un ambiente contemporaneo, curato nei dettagli, con una grande attenzione per la qualità dei materiali e per la tecnologia, dispone di 241 camere luminose, tra cui camere Premier, Premier Suite, Studio Suite e le  Suite ‘7th Heaven’ all’ultimo piano.

Sulla grande terrazzapanoramica si può godere della vista sui tetti di Roma e rilassarsi per un drink presso il “Roof 7 Bar”. In estate viene organizzato tutte le sere il Barbecue, con grigliate di carni bianche e rosse o di pesce selezionato, serviti con ortaggi e verdure di stagione.

Il Visconti Bar, situato nell’accogliente area Lounge al piano terra dell’albergo, propone un servizio di piccola ristorazione dalle ore 11.00 a mezzanotte tutti i giorni. Dal 17 al 21 marzo si aggiungerà per il pranzo (ore 12.00/14.30) e per la cena (ore 19.00/23.00) il menù tematico con specialità a base di zucca con piatti proposti dallo Chef Massimo Orsini. Visconti Bar, area Lounge, il Patio situato a pianterreno e la Terrazza sono luoghi adatti per rilassarsi a fine giornata, per un incontro di lavoro, un aperitivo o cocktail ed eventi privati.

L’albergo dispone anche di una palestra.

 

 

Hotel Capo d’Africa – Via Capo d’Africa 54 – 00184 Roma

Telefono 06.772.801 – Fax 06.772.80801

E-mail: info@hotelcapodafrica.com – Internet: www.hotelcapodafrica.com

 

 

Visconti Palace Hotel, Via Federico Cesi 37, 00193 Roma

Tel. 06 3684, E-mail: info@viscontipalace.com – www.viscontipalace.com

Ufficio Stampa c/o Marina Tavolato, Travel Marketing – Roma
Tel. 06/822940, Cellulare 333/1299646,
martav@rmnet.it

www.travelmarketing.it

 

Informazioni su fashionmax


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: