ESCUSIVITA’ ED ELEGANZA NEL CUORE DEI PARIOLI: AL CIRCOLO DELL’ANTICO TIRO A VOLO SFILA LA PELLICCERIA DI ROBERTO CAGNETTA

Abiti Cerimonia, allestimenti, Alta gastronomia, AltaRoma, Arte, Atelier, banqueting, beauty, catering, cinema, Cocktail, Cultura, Eventi, fragranze, Location, location per matrimoni, luxury, Magazine, Matrimonio, Moda, Roma, stilisti, Vernissage, VIP, Woman & Bride

SFILATA RC COLLECTION – CIRCOLO ANTICO TIRO A VOLO – ROMA

PRESENTAZIONE DEI MODELLI DI PELLICCERIA 2013/2014 DELLO STILISTA ROBERTO CAGNETTA

Quando arriva il freddo, le star tornano a “coprirsi” con le pellicce. In Inghilterra, per esempio – dove la caccia è ancora una tradizione, in particolar modo nell’ “high society” – ritorna il capo più amato e discusso: la pelliccia. Dall’inossidabile Regina Elisabetta, alla sorella di Kate Middleton, la fashionist Pippa, molte sono le signore che, per “ripararsi” dal freddo, scelgono questo prezioso capo invernale. Se Lady Gaga adora lo zibellino e la volpe argentata, Victoria Bekam sceglie per le sue uscite glamour lontra e murmasky. Anche le nostrane Daniela Santanché e Alba Parietti hanno dichiarato che non rinuncerebbero mai a una calda pelliccia, sia in montagna che in città. Molti i nuovi tagli e colori della Collezione Autunno Inverno 2013/14 dello stilista Roberto Cagnetta presentata Giovedì 19 Settembre 2013 presso gli eleganti spazi esterni a bordo piscina dell’Antico Circolo Tiro a Volo in Via E. Vajna, 21 a Roma, a due passi da Piazzale delle Muse, nel quartiere Parioli. Tanti i volti noti chiamati a raccolta dal press agent Emilio Sturla Furnò  che si potevano riconoscere tra gli oltre trecento invitati che non si sono voluti perdere l’apertura della nuova stagione degli eventi romani. Tra loro, ricevuti dal presidente del Circolo Michele Anastasio Pugliese, tante signore: Adriana Russo, Sandra Cioffi Fedi, Mara Parmigiani Alfonsi, Silvana Augero, Eleonora Vallone, Fanny Cadeo, Roberta Beta, Maria Monsè, Manon Umbertelli, Nadia Bengala, Lilian Ramos, Bianca Maria Lucibelli Caringi, Carla Montani, Betta Scarpa, Maridì Vicedomini, le blasonate Irma Capece Minutolo, Cetti Lombardi Satriani, Monica Augusta, le psicoterapeute Irene Bozzi e Mariolina Palumbo, la scrittrice Rosetta Romano Toscani, l’artista Paola Romano, la pr Pupa Guidi, il maestro Isabella Ambrosini, Erika Gottardi, Tiziana Amorosi d’Adda, Elisabetta Ferraro, le giornaliste della tv Camilla Nata, Stefania Giacomini, Lisa MarzoniSilvia Bertoni e Veronica Gatto. Scambio di saluti tra l’attore americano Clayton Norcross, il sensitivo inglese Craig Warwick, i principi Guglielmo Giovanelli Marconi e Alessio Ferrari Angelo-Comneno, il marchese Giuseppe Ferrajoli, Alex Partexano, Antonio Troiani, lo stilista Massimo Bomba, il presidente di Vitattiva Alfonso Rossi, lo scultore Giulio Gorga, l’editore Massimiliano Piccinno. Applausi per la quarantina di capi spalla con finale dedicato alla gran sera con tanto di stole, mantelle e manicotti abbinati alle creazioni di Gianluca Mannara. Raffinato cocktail sul prato a bordo piscina con tovagliati verdi e prelibatezze mediterranee: insalata di polpo, risotto alla pescatora, paccheri con gamberi, trofiette al pesto, parmigiana di melanzane e una variopinta selezione di dolci tra cui torta al limone e crostate di frutta. “Moltissime celebrities” – afferma lo stilista, che da oltre trent’ anni disegna e realizza preziosi capi di pellicceria nel suo laboratorio capitolino – “ma anche tante signore che non appartengono al mondo dello star system,  non vogliono rinunciare allo stile e all’eleganza di una creazione che non solo riscaldi, ma sia estremamente sensuale e preziosa”. Durante la fashion week newyorkese che ha aperto i battenti lo scorso inverno, si è fatta notare, tra le tante, Sarah Jessica Parker, in una mise alla Carrie Bradshaw, indossando, a sorpresa, una pelliccia blu elettrico, mentre Heidi Klum ha optato per un gilet in pelle borchiata con inserti di visone. Per questo, anche in tempi economicamente più difficili, la pelliccia è un bene che resiste nonostante i quesiti morali che necessariamente questo capo pone, rivelandosi un oggetto del desiderio per molte donne. “Non solo creazioni pesanti e impegnative, però” – prosegue Cagnetta – “da qualche anno a questa parte la moda propone la pelliccia non soltanto  per cappotti e caldi interni di soprabiti, ma, anche, come elemento decorativo per giubbotti, maglie, scialli e accessori come borse, monili, ferma-capelli e, persino, bandane in lana e zibellino”. La  nuova collezione Autunno Inverno 2013/14 di Roberto Cagnetta propone capi reversibili dai tagli essenziali, con manica scivolata e pulita. Sempre di moda il visone sia nelle classiche nuance dei marroni naturali, sia nelle nuove ed inusuali tinte del viola, del bordeaux e del blu oceano. Gilet chiusi con nappe e vistose zip  per le giovanissime e piumini in tessuto cangiante, double face, decorati da pizzi, organze di seta e passamaneria”.

GATTINONI: la televisione è di moda – In mostra a Roma gli abiti delle dive della TV.

Arte, Cultura, Eventi, Fernanda Gattinoni, luxury, Moda, Mostre, Roma, stilisti, Vernissage, VIP

Un viaggio nella storia della tv italiana, dagli anni Cinquanta ad oggi, attraverso gli abiti realizzati dalla maison Gattinoni. E’ con questo obiettivo che apre al pubblico la mostra “Gattinoni: la televisione è di moda”, curata da Stefano Dominella e Giovanni Ciacci, che sarà ospitata, per volontà del presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, nella Sala Stampa di Palazzo Valentini. Inserita nel Progetto ABC Arte Cultura e Bellezza, promosso dalla Provincia di Roma, la mostra testimonia il connubio e l’interazione tra la maison Gattinoni, una delle più longeve case di moda del panorama internazionale e il suggestivo mondo del piccolo grande schermo.

Attraverso l’esposizione di quindici abiti dell’archivio storico della Maison e della Sartoria Teatrale D’Inzillo, foto e filmati delle più importanti trasmissioni televisive tratte dalle Teche Rai si raccontano le pagine della storia italiana, sottolineando l’importanza dello stretto legame tra televisione e moda, che negli anni ha creato un nuovo linguaggio di comunicazione, riflettendo le profonde trasformazioni che hanno attraversato l’Italia.

“Ospitare questa preziosa esposizione a Palazzo Valentini – ha dichiarato Zingaretti – è motivo di orgoglio per l’amministrazione provinciale. Gli abiti, le immagini e i filmati di questa mostra ci danno la misura dell’evoluzione del gusto e delle tendenze che hanno accompagnato la storia del nostro Paese di cui la televisione è stata spesso il primo testimone e anche il più accessibile. Il tubo catodico, in molti casi, ha permesso alla maggioranza degli italiani di poter ammirare la bellezza e il fascino  delle creazioni dei più grandi e amati stilisti. Un connubio che si è rafforzato negli anni e che ancora oggi ha la forza di trasmettere immagini suggestive espressione dell’estro dei tanti talenti nati in Italia”.

Fernanda Gattinoni fu una delle prime, fra i creatori di moda, a intuire l’importanza del nuovo mezzo di comunicazione. Nel 1956 vestì Edy Campagnoli in Totò lascia o raddoppia, nel 1971 Mina per la trasmissione Teatro 10, nel 1972 Delia Scala in Delia Scala Story, la più moderna ed esuberante soubrette italiana che indossò Gattinoni anche per lo show più importante della RAI, Canzonissima, nel 1959. Poi ancora Alice ed Ellen Kessler negli anni Ottanta, Enrica Bonaccorti, Valeria Marini e Anna Falchi negli anni Novanta, quando la direzione artistica della Maison fu affidata a Guillermo Mariotto che trova la televisione come il mezzo più contemporaneo per diffondere l’abilità e l’immagine della maison, passando poi alle creazioni per due edizioni del celebre Festival di Sanremo rispettivamente la quarantesima e quarantaduesima per le due co-conduttrici Gabriella Carlucci ed Alba Parietti. Il Festival di Sanremo e i suoi cantanti, rappresentarono perla Maison Gattinoni un appuntamento fisso con il palcoscenico più seguito d’Italia. Fino ad arrivare ad oggi con  Raffaella Carrà in Sogni (2004), Antonella Clerici in Il treno dei desideri (2006), Anna Marchesini in Non esiste più la mezza stagione. Il ritorno del trio (2008), Mariangela Melato in Filumena Marturano (2010) interpretato e diretto da Massimo Ranieri, e Milly Carlucci in Ballando con le stelle (2011).

Fu altresì molto importante la collaborazione con i costumisti degli show televisivi da Folco Lazzeroni Brunelleschi a Corrado Colabucci, da Enrico Rufini a Luca Sabatelli, da Daniela Rossi a Giovanni Ciacci e Giovanna Silvestri, perché per creare un abito per la protagonista di uno show, si deve tener conto del contesto generale della trasmissione, oltre a uniformarsi allo stile dell’artista, e al suo ruolo all’interno dello show.

A fianco dei quindici abiti, verranno esposte le fotografie che illustrano il rapporto tra la maison Gattinoni e la televisione italiana. Saranno infine proiettati spezzoni di trasmissioni cult tratti dalle Teche RAI e dall’archivio Gattinoni quali: Totò Lascia e Raddoppia (1956), Teatro 10 (1971), Delia Scala Story (1972), Sogni (2004), Non esiste più la mezza stagione. Il ritorno del trio (2008), Filumena Marturano (2010).

Gattinoni: la Televisione è di Moda è un grande romanzo che narra le variazioni del gusto, del costume e della moda, attraverso le pagine più importanti della televisione italiana. Accade che fermandosi a guardare un abito, una fotografia, un frammento del video, lo spettatore potrà rivedere una scena della propria vita evocata proprio da quell’attrice, da quella cantante, da quella trasmissione, da quell’abito.

Per Gattinoni vestire le attrici e le soubrette della televisione – dichiara il Presidente della Maison Stefano Dominellaè stata ed è una sfida, quella di promuovere il proprio stile adeguandolo alle necessità del personaggio e del programma televisivo, personalizzandolo così con abiti che rimarranno per sempre nell’immaginario di milioni di telespettatori. Il Made in Italy è anche questo.

26 maggio – 31 agosto 2011

Press Office  via Toscana,1 00187 Roma  – ph +39 0642884963 fax +39 0642820298 ufficiostampa@gattinoni.com      

Torna il Villaggio del Foro Italico. E finalmente è un Villaggio VIP.

allestimenti, Cocktail, Eventi, Installazioni, luxury, Roma, VIP

Apre ufficialmente il 5 Maggio al Foro Italico di Roma la nuova area ospitalità degli INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA che tornerà dopo tanti anni, a chiamarsi nuovamente “VILLAGGIO VIP”. Vorremmo definire il nuovo Spazio Ospitalità 2011, “Unico e Nuovo”, sia per il posizionamento dove nascerà, che per il “Concept Creativo Architettonico” che vedrà la tecnologia ed il design sposarsi al meglio con lo spettacolare scenario naturale delle piscine del Foro Italico: una location che vivrà contemporaneamente in ogni istante della giornata con diverse modalità di intrattenimento e ristorazione. Oltre a rappresentare come sempre uno spazio espositivo per tutte le aziende partner della manifestazione sportiva, il “Villaggio Vip degli Internazionali BNL d’italia 2011” sarà anche un luogo di ritrovo diurno e serale dove poter pranzare o cenare grazie ai due ristoranti ed assistere a grandi eventi di assoluta caratura internazionale. Posizione di spicco per la Yellow Lounge di Veuve Cliquot che sarà il salotto dominante sul palco del Villaggio Vip realizzato con tecniche altamente scenografiche, innovative ed uniche come gli artisti che nelle diverse serate saranno protagonisti con i loro show di questo nuovo concept di intrattenimento sports related: 5 MAGGIO INAUGURAZIONE: MARIO BIONDI IN CONCERTO 6 MAGGIO NOTRE DAME DE PARIS  “Presentazione Cast 10° Anniversario – Anteprima Nazionale” 7 MAGGIO PACHA IBIZA OFFICIAL EVENT 8 MAGGIO GUIDO LEMBO 9 MAGGIO JERRY CALA‘ 10 Maggio GIGI D’AGOSTINO 11 Maggio GIUSY FERRERI IN CONCERTO 12 Maggio MOTIV8 – BLACK EYED PEAS OFFICIAL DJ 13 MAGGIO FRANCESCO RENGA IN CONCERTO 14 MAGGIO UMBERTO SMAILA 15 MAGGIO BOB SINCLAR.

Un edizione degli internazionali BNL d’italia di tennis dove il connubio tra la parte sportiva e il mondo della mondanità sarà fortissimo. Tantissimi i Vip invitati sia ai match che nelle varie serate che si svolgeranno all’interno del Villaggio Ospitalità sia a cena che dopocena, tra questi: Manuela Arcuri, Anna Safroncik, Carlo Conti, Belen Rodriguez, Claudia Gerini, Teo Mammuccari, Denny Mendez, Elisabetta Gregoraci, Anna Falchi, Gigi D’Alessio, Jimmy Ghione, Laura Chiatti, Martina Stella, Cristian De Sica, Melissa Satta, Natasha Stefanenko, Nina Senicar, Alba Parietti, Samantha De Grenet, Serena Autieri, Valeria Marini, Veronica Maya, Yuma Diakitè, Alessandro Preziosi, Fabio Fulco , Cristina Chiabotto, Caterina Balivo, Bianca Guaccero Aldo Montano, Alberto Tomba e molti altri personaggi sia del mondo dello spettacolo che dello Sport. Da quest’anno per quanto riguarda la possibilità d’accesso al Villaggio Vip verranno richiesti, come già lo era stato in passato, canoni di eleganza e sobrietà assolutamente necessari come ad esempio l’obbligo di Giacca e Camicia per gli uomini. L’ingresso sarà consentito solo se il nominativo sarà inserito nella selezionatissima lista accrediti, dove ogni invito verrà confermata via email o sms. I nostri selector si accerteranno sul rispetto dei canoni di dress code che qualora non venissero rispettati, anche se in possesso dell’accredito di ingresso, lo stesso non sarà consentito. Il ritiro dell’accredito, avverrà presso l’apposito botteghino in via Canevaro (sul lungotevere guardando l’obelisco, alla sua sinistra) accanto allo stadio del nuoto. L’inserimento dei nominativi sulla lista accrediti dovrà avvenire entro le ore 18 di ogni giorno. Per quanto riguarda invece le prenotazioni dei tavoli, previa disponibilità, la stessa dovrà avvenire entro le ore 20.00. L’ingresso degli invitati inseriti nella lista del tavolo, avverrà direttamente da via delle Olimpiadi dove per ogni tavolo sarà a disposizione un parcheggio riservato. Ogni tavolo avrà a disposizione n° 2 ingressi auto che dovranno essere segnalati con la targa dell’auto.

PrenotazioniRistorante Claudia Zichina: 349.8720731

Prenotazioni Tavoli in Discoteca Daniela Cimino: 320.0555267