OUVERTURE IN GRANDE STILE PER “LA MAISON BLANCHE” A PALAZZO MONTORO A ROMA

Abiti Cerimonia, Abiti Sposa, Abiti Sposo, allestimenti, Alta gastronomia, AltaRoma, Arte, Atelier, banqueting, beauty, catering, Cocktail, Eventi, Liste Nozze, Location, luxury, Magazine, Matrimonio, Moda, Roma, Sfilate Sposa, stilisti, Vernissage, VIP, wedding planner, Woman & Bride

HAUTE COUTURE E OVERTURE AL VIOLONCELLO PER “LA MAISON BLANCHE”

Bianco e Avorio il cocktail di apertura dell’Atelier di Alta Moda a Palazzo Montoro

 

, Impossibile resistere a provare l’altalena decorata con ghirlande di fiori nel nuovo elegante Atelier dedicato al lusso e al wedding – La Maison Blanche – il candido spazio incastonato in uno tra i più importanti edifici nobiliari della Capitale, a due passi da Piazza Farnese.

Tinte bianche e avorio per il delizioso cocktail pensato dai padroni di casa Davide Raciti ed Ilaria Barzagli assieme ad Alessandro Palombo che hanno ricevuto gli ospiti chiamati a raccolta da Erika Gottardi – avvolta in un elegante creazioni di Giuseppe Papini –  Massimiliano Piccinno e Emilio Sturla Furnò in completo su misura della Sartoria Rossi.

Cullati dalle note del violoncellista Fabio Cavaggion, il presidente della Commissione Antimafia Giuseppe Pisanu con la moglie Anna Maria, i manager Antonella Del Brusco,  Natalia Chizh, Youmna Assouad, Zeyad Hakeem, l’attore americano Clayton Norcross, lo stilista Tony Ward che ha voluto presenziare all’apertura a poche ore dalla sfilata inserita nel calendario di Altaroma, la cantante Elena Bonelli, l’On. Sandra Cioffi Fedi, la psicoterapeuta Irene Bozzi, Maria Grazia NazzariNadia Bengala, Alex Partexano, Adriana Russo, la marchesa Dani del Secco d’Aragona, i principi Guglielmo Giovanelli Marconi e Alessio Ferrari Angelo-Comneno lo stilista-astrologo Massimo Bomba, l’avvocato matrimonialista Manuela Maccaroni, il penalista Claudio Coratella, il responsabile delle relazioni esterne dell’associazione degli Armatori Italiani (Confitarma) Lawrence Martin, il fashion designer Gianluca Mannara.

A tutte le signore un divertente abito-biscotto glassato nei colori più alla moda realizzato dagli artigiani Pasquarelli, un omaggio profumato della flower designer Barbara Verchiani e lo scatto sull’altalena spinta da eleganti indossatrici in abiti haute couture, truccate dai make up artist della Romeur Academy.

Dopo Londra e New York anche Roma si appresta ad accogliere il primo concept store dedicato a Luxury & Bridal Couture, che ospita le collezioni di Maison e Stilisti tra i più importanti del Mondo che hanno voluto legarsi al progetto de “La Maison Blanche”, condividendone la visione, concedendo importantissime esclusive che consentiranno per la prima volta di ammirarne le creazioni a Roma, coinvolgendo, così, moltissimi amanti dell’haute couture internazionale nell’elegante Atelier.

Innovazione e tradizione, sperimentazione e sartorialità. Tony Ward incanta AltaRoma

Abiti Sposa

 

Tra innovazione e stile inimitabile Tony Ward ha creato una collezione che gioca con i codici tradizionali dell’Haute Couture, e presenta in anteprima assoluta una nuova tecnica di decorazione, lavorazione e di utilizzo dei materiali.

 

 I capi che sfilano sulla passerella del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia sono il frutto di una lunga ricerca.

Tutto è iniziato per puro caso, 2 anni fa, quando per errore Tony versa del silicone su un taglio di tulle, e resta affascinato dalla bellezza dell’effetto dei dImagee materiali messi insieme. 

Da quel piccolo incidente è iniziata una lunga ricerca e un periodo di sperimentazione in cui Tony Ward coinvolge i suoi collaboratori in atelier e i suoi fornitori più stretti. Infine, tra ricerca, sperimentazione e un pizzico di inventiva trova  il modo migliore di applicare alla moda questa tecnica che può finalmente essere inserita nelle collezioni e utilizzata al meglio nella collezione Couture.

E’ così che, partendo dal know how tutto artigianale di un atelier di alta moda, il designer supera oggi i confini della couture tradizionale e crea dei veri capolavori utilizzando questo innovativo e malleabile sistema di lavorazione, interamente fatto a mano, utilizzando una siringa al posto dell’ago e filo, e mantenendo la caratteristica dell’alto artigianato. Ma grazie all’utilizzo di materiali innovativi , il silicone, appunto, produce un effetto totalmente innovativo: l’effetto tattile è vellutato, il disegno tridimensionale, l’effetto leggerissimo. Il tratto è  perfettamente definito, e qualsiasi sia la sfumatura di colore, appare ricco e nello stesso tempo etereo.

 La silhouette è sensuale e avvolgente, a volte romantica e morbida, a volte più costruita, gli abiti e i completi giocano con le organze, il tulle, le sete jacquard o i merletti più raffinati.

I tessuti e i ricami sono dipinti a mano, e creano giochi di colore sempre diversi, con le sfumature dei blu, rosa e beige, mentre l’eterno contrasto del bianco e nero è ammorbidito dalle trasparenze femminili ed eleganti.

 La collezione, che riesce a miscelare perfettamente il rigore con la creatività, ha un fascino che va al di là delle parole, con un vero e proprio inno all’innovazione.

 Alla sfilata sono attese molti personaggi del mondo della diplomazia, dello spettacolo, del jet set internazionale.

  

Ufficio Stampa – Barbara Manto & partners – 335/6419474 – barbaramanto@tiscali.it

 Credits:Tessuti ALDO BIANCHI, GENTILI MOSCONI, L U I G I V E R G A , R U F F O C O L I , S O L S T I S S , T A R O N I,R I C A M I F I C I O L U S I.

Hair Style C I U T I & C I U T I  p e r L ‘ O R É A L P R O F E S S I O N E L

Make up C L A U D I O F E R R I

Regia S T E F A N O S C I O S C I A  p e r  D A R D O E V E N T I

Musica P I E R L U I G I C A R R O Z Z I

 Image

FOR WEDDING RADDOPPIA: Grande successo anche a Milano!

Abiti Cerimonia, Abiti Sposa, Abiti Sposo, allestimenti, Arte, Atelier, autonoleggio, banqueting, catering, Cocktail, Cultura, Eventi, Installazioni, Libri, Liste Nozze, Location, location per matrimoni, luxury, Magazine, Matrimonio, Milano, Moda, Roma, Sfilate Sposa, stilisti, Vernissage, VIP, wedding planner, Woman & Bride

Milano, dopo Roma e prima di Verona,  il secondo appuntamento del trittico che il meraviglioso staff di  Forwedding, capitanato da Fabio Ridolfi ha realizzato con grandissima capacità e professionalità.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La rassegna dedicata al matrimonio, tenutasi al padiglione 1 del quartiere fieristico Fieramilanocity da venerdì 21 a domenica 23 ottobre,  ha proosto un nuovo concetto di esporre, con  un elegante layout  che, suddividendo il salone in diverse aree tematiche,  ha saputo offrire un ampio punto di vista sul mondo del wedding, contornato da tante iniziative che hanno movimentato le tre giornate di fiera, segnate da un successo di pubblico difficilmente ripetibile.

In un’area centrale, impreziosita da un imponente ed elegante allestimento floreale curato da Scenografie Floreali, protagoniste erano le Maison tra le più importanti della Moda Sposa Nazionale e locale:  Nicole Sposa, Tony Ward, RS Couture, Atelier Aimeé, Elisabetta Polignano, Rovi, Mariage, Anna D’Amato, Mandia e Cioffi, Dolores Tommasi esponevano creazioni delle loro ultime collezioni con tagli, tessuti, forme, colori, decori e geometrie per soddisfare ogni gusto delle future spose mentre tanto rigore e classica eleganza veniva proposta negli impeccabili abiti dalla Sartoria Rossi per lo sposo.

Una zona più raccolta, segnata da geometrie ed architetture eleganti in cui prevalevano le tonalità più chiare, segnava lo spazio espositivo denominato Details for Wedding, destinato ad un’offerta ancora più selezionata di servizi e prodotti offerti in una forma ancora più sofisticata del resto della Fiera; in questo spazio abbiamo ritrovato e salutato con piacere la cara Alessia Mancini, titolare di RSVP, ammirato le atmosfere del lago di Como proposte dal Casta Diva Resort, l’elegante abbinamento di tessuti ed essenze proposta da Alessandra Rinaudo, in una nuvola di morbida organza e seducente fragranza,  i particolarissimi gioielli di carta telata proposti da Opella, gli eleganti origami della paper designer Tiziana Mancini capace di fare qualsiasi cosa partendo dalla carta, le incredibili creazioni floreali di Vincenzo D’Ascanio che con i suoi bouquet, ispirati alle icone femminili, ha fatto sognare tutte le future spose.

E poi la Flower Zone, dedicata al verde, ai fiori alla fantasia di tanti artisti che, armati solo della loro creatività e dei colori dei fiori, hanno proposto allestimenti eleganti e sofisticati o romantici e country in una calda ed accogliente area dove era possibile fare una piacevole sosta nei salottini allestiti  dalla Piccola Bottega dei Grandi Eventi, proponeva  un’area ristoro, con un menù  “condito” da insolite note floreali.

Una enorme Travel Area, gestita da Hotelplan, proponeva numerosissimi stand per ogni tipo di honey moon: crociere, isole deserte, terre lontane, viaggi intorno al mondo, hotel da sogno, spiagge bianche, velieri romantici.

E poi tanti fotografi capaci di differenziare l’offerta con scatti artistici, con l’uso del bianco e nero, del 3D o con scatti da reportage come detta la nuova tendenza, liste nozze in cui oltre ai classici per la casa proposti da Alessi, o alle argenterie ricercate e pregiate dell’Argenteria Boggiali, compaiono oggetti dal design e dalla tecnologia innovativa, confetti  di ogni sapore e bomboniere delle più svariate fogge, ville principesche per ricevimenti eleganti e sofisticati, intrattenimenti musicali dalla classica al pop come quelli proposti dalla Sartoria della Musica, fino ad arrivare alla novità del personal event writing proposto da Serena Colavita per trasformare il matrimonio, ed ogni altro evento della vita,  in un esclusivo  racconto, capace di narrare  le atmosfere di quel giorno e consegnarlo all’eternità.

E poi i principali Magazine di settore tra i quali non poteva mancare WOMAN & BRIDE che nel suo spazio espositivo ha distribuito oltre mille copie della rivista, raccogliendo un unanime consenso di operatori e future spose.

Una menzione particolare merita l’organizzazione: davvero inappuntabile in ogni dettaglio. Una Fiera ben pubblicizzata, ben organizzata, ben allestita e ben gestita.