IL VISCONTI PALACE HOTEL DI ROMA SPONSORIZZA LA MODA SFILA LA‘WHITE WHITE COLLECTION’ DI LUIGI BORBONE

Abiti Cerimonia, Abiti Sposa, Abiti Sposo, allestimenti, AltaRoma, Arte, Atelier, autonoleggio, banqueting, catering, cinema, Cocktail, Cultura, Eventi, hotel, Installazioni, Liste Nozze, Location, location per matrimoni, luxury, Magazine, Matrimonio, Moda, Roma, Sfilate Sposa, stilisti, suite, Vernissage, VIP, wedding planner, Woman & Bride



Il Visconti Palace Hotel conferma il suo rapporto privilegiato con il mondo del fashion.

Moda, arte e design sono da sempre una vocazione per il Visconti Palace Hotel: situato nel quartiere Prati, a due passi dal centro di Roma e dalle migliori boutique, si trova in posizione strategica rispetto alle zone dello shopping romano ed è punto di riferimento per chi si trova a Roma non solo per turismo o lavoro, ma anche per acquisti.
L’albergo conferma il suo interesse per il mondo della moda sostenendo un evento della prossima fashion week capitolina: per la prima volta nel calendario di AltaRoma AltaModa, venerdì 27 Gennaio 2012 si terrà la presentazione della Collezione Primavera – Estate 2012 del couturier romano Luigi Borbone, a Palazzo Ferrajoli in Piazza Colonna a Roma. Il Visconti Palace Hotel accompagna questo ‘debutto’ sponsorizzando la sfilata della collezione chiamata ‘White White Collection’, ispirata ai paesaggi glaciali e alla natura selvaggia e incontaminata della Scandinavia.

Con questa sponsorizzazione si inaugura una collaborazione da tempo immaginata ed auspicata fra lo stilista e il Gruppo formato dal Visconti Palace Hotel e dall’Hotel Capo d’Africa. L’atelier di Luigi Borbone si trova a due passi dall’Hotel Capo d’Africa, praticamente di fronte al Colosseo; il Visconti Palace Hotel è molto vicino alla location della sfilata del 27 gennaio, che si trova nel centro di Roma, affacciata su via del Corso, la più frequentata via dello shopping. Situato tra piazza di Spagna e Via Cola di Rienzo, il Visconti Palace Hotel è infatti in posizione strategica e contestuale rispetto all’iniziativa: si trova a due passi dal Tridente, la zona di Roma famosa per lo shopping compresa fra le celebri strade via Ripetta, via del Babuino, via Condotti e Piazza Colonna, paragonabile al ‘quadrilatero della moda’ meneghino.

Da sempre attento al design e all’arte, il Visconti Palace Hotel ospita una collezione privata di artisti contemporanei
che si inseriscono armonicamente nei curati ambienti moderni e di tendenza. Accomunano l’albergo e lo stilista Luigi Borbone: spirito contemporaneo, cura dei dettagli, attenzione alla tecnologia e alla qualità dei materiali.

IL VISCONTI PALACE HOTEL
Il Visconti Palace Hotel, come l’Hotel Capo d’Africa della stessa Proprietà, ospita una collezione di artisti contemporanei ed è particolarmente attento al design, alla qualità dei materiali e alle nuove tendenze e tecnologie. Caratterizzato da un ambiente contemporaneo e curato nei dettagli, l’albergo coniuga eleganza e comodità.
La posizione strategica nel quartiere Prati, a soli cinque minuti da piazza di Spagna e da San Pietro, rende il Visconti Palace Hotel l’ideale per raggiungere agevolmente il centro di Roma e come punto d’incontro per riunioni e appuntamenti business.
La Hall a piano terra ha un’accogliente area Lounge che trova una naturale estensione all’aperto nel comodo Patio, situato accanto al Visconti Bar, fruibile anche in inverno perché riscaldato. Il Visconti Bar, l’area Lounge ed il Patio sono luoghi adatti per rilassarsi a fine giornata. Dopo lo shopping, l’accogliente lounge e il bar dell’albergo sono l’ideale per un tè o una tazza di cioccolata calda, da consumarsi anche se il clima lo consente nel patio attrezzato e riscaldato dai funghi.
Visconti Palace Hotel, Via Federico Cesi 37, 00193 Roma – Tel. 06.3684
www.viscontipalace.com


LUIGI BORBONE E LA SUA ‘WHITE WHITE COLLECTION’

Ispirata ai candidi paesaggi scandinavi ed eco-friendly: è la nuova collezione di Luigi Borbone.
Come dice il nome la collezione è monocromatica: le nuances del bianco abbagliante, luminoso, perlaceo e iridescente accentuano l’espressione di tutti gli spiriti e temi della Scandinavia a cui è ispirata la linea di abiti.
“La sartoria dei miei nonni è la reggia dove è cominciata la favola della mia vita”: ispirato dal suo passato ma anche incredibilmente proiettato verso il futuro, Luigi Borbone lavora con forme astratte e dinamiche, abiti che giocano con la tridimensionalità, ed è votato alla ricerca materica, realizzando una collezione con tessuti e materiali eco-friendly, nel totale rispetto della natura e degli animali. I tessuti pregiati dell’Alta Moda si piegano alla tecnologia sperimentale dell’ultima generazione: lattice trattato con cristalli Swarovski, mikado di seta realizzato in laboratorio e fissato con polvere di cristalli Swarovski, lino goffrato, organze in lino e seta, raso duchesse di seta immerso in resine particolari per renderlo impermeabile con all’interno polvere di oro zecchino. Luigi Borbone si può definire un designer della New Generation, cura personalmente le sperimentazioni materiche delle sue collezioni e basa il suo progetto creativo sui valori unici del “fatto a mano”, l’eccellenza artigianale e l’amore per il “green”.
Gli accessori, disegnati da Luigi Borbone e realizzati in plastica riciclata arricchita da cristalli Swarovski sono tutti pezzi unici.

Ufficio Stampa Marina Tavolato, Travel Marketing, Roma
Tel. 06/822940, Cell. 333/1299646, E-mail martav@rmnet.it
www.travelmarketing.it

Annunci

Luigi Borbone: per la Vogue Fashion’s Night Out una sognante Performance Virtuale.

Abiti Cerimonia, allestimenti, AltaRoma, Arte, Atelier, autonoleggio, banqueting, catering, Cocktail, Cultura, Eventi, Installazioni, Location, luxury, Magazine, Moda, Mostre, Roma, Sfilate Sposa, stilisti, suite, Vernissage, VIP, wedding planner, Woman & Bride

La nuova generazione sogna, ma fa anche sognare…
Luigi Borbone couturier romano, trentenne, architetto e uno dei nuovi
nomi dell’alta moda romana che si sta facendo largo, sarà presente con
una performance durante la notte bianca della moda.
Grazie alla collaborazione di Sonia Rondini (ideatrice del progetto e di
Romina Toscano art director) giovedì 15 settembre presso l’Ulisse Art
Gallery in via Dei Due Macelli 82 a pochi passi da Piazza di Spagna,
Roma New Generation presenterà FASHION VIRTUAL
PERFORMANCE.
Nove giovani designer romani tra cui Luigi Borbone presenteranno una
capsula delle prossime collezioni.
Luigi Borbone esibirà dei pezzi della collezione autunno inverno 2011
2012 che hanno sfilato a Palazzo Ferrajoli in occasione dell’Alta moda
AltaRoma .
La collezione e la performance giocano sul fascino dell’ambiguità
femminile, il doppio s’inverte le corazze dei cappotti e delle giacche si
trasformano in abiti da sera impalpabili …la bellezza di essere vista
vince…
La sartorialità e il lusso sono le parole per chiudere l’universo di questa
nuova casa del lusso.
Pezzi unici portabili materiali preziosi e all’avanguardia (lane spalmate con
l’oro pizzi di pelle creati al laser su disegno dello stilista stesso, tweed
jacquard con fili d’argento) tagli couture ricontestualizzati alle esigenze di
una donna moderna sono questi i temi cardine dello stile della casa di
moda di Luigi Borbone.
Luigi Borbone
Via dè Santi Quattro 21/a – Roma
Tel.+39 348 75 17 248
http://www.luigiborbone.it info@luigiborbone.it

A Palazzo Ferrajoli l’eleganza della Donna di Luigi Borbone.

Abiti Cerimonia, Abiti Sposa, Abiti Sposo, allestimenti, AltaRoma, Arte, banqueting, catering, Cocktail, Cultura, Eventi, Installazioni, Location, location per matrimoni, luxury, Magazine, Matrimonio, Moda, Mostre, Roma, Sfilate Sposa, stilisti, Vernissage, VIP, wedding planner, Woman & Bride

“Couture Devotion” – Collezione A/I 2011-12 di Luigi Borbone.

Venerdì 8 Luglio 2011 Luigi Borbone ha presentato la collezione di Alta Moda Autunno/ Inverno 2011-12 a Palazzo Ferrajoli in Piazza Colonna a Roma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La centenaria storia e la solida tradizione diPalazzo Ferrajoli incontrano le avanguardie stilistiche di Luigi Borbone, designer romano emergente per la presentazione della collezione Autunno Inverno 2011/12. Un incontro armonico fra passato e futuro, raccontato da una passerella di capi di Alta Moda, l’ambizioso obbiettivo che lo stilista insieme al suo staff hanno centrato. Lussuosi saloni e pregiati affreschi hanno fatto da cornice ideale alle forme eleganti e raffinate degli abiti che hanno sfilato tra due ali di folla.

La collezione A/I 2011-2012 parte da un binomio caro a Borbone, rigidità e morbidezza unite da stratificazioni. Il Mood dei tagli realizzati è la corazza, di chiara ispirazione militare, riconoscibile su giacche e cappotti, capi principi della collezione. Se la stagione invernale tende a coprire e nascondere le forme, lo stilista riesce a vestire una donna che ama giocare con il proprio corpo, grazie ad una silhouette strizzata in vita, spalline importanti e vistosi decolleté davanti e dietro. Il risultato chiave della ricerca è l’utilizzo del tweed di lana spalmata in versione oro e argento, compagno di velluto broccato oro, rasi e chiffon di seta. Il giocoso connubio di lana e alpaca con pelle e pelliccia rende il capo piacevole, e al contempo sensuale. Applicazioni di alamari in passamaneria oro, nero ed argento sono le finezze sartoriali che arricchiscono i cappotti e le giacche. Nota classicheggiante e sapientemente rivisitata è il bouclé che riesce a sposare perfettamente lo stile Borbone. La forza stilistica della palette colori è la coraggiosa combinazione di oro e argento con il verde petrolio e senape alternati da rosso geranio, magenta e ruggine.

Compagni di viaggio questa volta Romina Toscano, Direttore del magazine DModa, la cui Direzione artistica ha disegnato un percorso di lusso ed eleganza, eterea bellezza e splendore, e il fotografo Marco D’Amico che firma la Campagna F/W 2011-12 dello stilista. Immancabile la collaborazione artistica con Antonio Ciaramella che, insieme al suo fidato staff, dirigerà il trucco ed acconciature delle modelle, sensualmente algide e sfacciatamente belle.

Al termine della sfilata, Luigi Borbone, evidentemente emozioanto, ha invitato tutti i suoi numerosissimi ospiti al ricevimento che si è  tenuto nei saloni di Palazzo Ferrajoli, per brindare insieme.

Sponsor Tecnici: Pellicceria Bruno SarandreaRizieri CalzatureGhisu Autonoleggio, R2M.it.

Distribuite nei saloni dell’evento ed andate letteralmente “a ruba” le copie di WOMAN & BRIDE, particolarmente apprezzata dal competente pubblico presente.

Ufficio Stampa:

Olivier Di Gianni,

mob. +39 339 72 44 574

events@olivierdigianni.com

Da Roma un nuovo modo di parlare alle Donne: Nasce WOMAN & BRIDE.

Abiti Sposa

PRESENTATA A ROMA, NELLA SALA VERDI DELL’HOTEL QUIRINALE, LA NUOVA RIVISTA WOMAN & BRIDE.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Capitale è Sposa: il sodalizio perfetto tra la Città e le Spose.

Questo il titolo della conferenza stampa di presentazione della nuova rivista Woman & Bride, inserita nel calendario ufficiale di AltaRomAltaModa e tenuta a battesimo dalla Vice Presidente di AltaRoma Valeria Mangani, che ha raccolto il consenso dei moltissimi ospiti presenti.

Il tema del legame tra le donne e la città di Roma è stato il filo conduttore della conferenza stampa di presentazione, moderata dal giornalista di Radio 2 Julian Borghesan e introdotta dal press agent Emilio Sturla Furnò.

Tra i relatori, oltre alla Vice Presidente di AltaRoma AltaModa, Valeria Mangani, lo stilista internazionale Peter Langner, la storica dell’arte Cinzia Chiari, l’attrice Gisella Sofio, Giulia Cordaro ufficio stampa di Angelo Garini, Massimiliano Piccinno e Erika Gottardi condirettori di Woman & Bride.

Il Magazine, che si propone in una forma nuova ed elegante, parla di Donne e di Spose partendo da questa Città, volendo narrare per immagini questo percorso di sorrisi, di arte, di creatività che dona gioia alle Donne rendendole Spose e Madri, nel fluire incessante del ciclo della vita, comunicando il desiderio di fermare quell’istante eterno, regalando emozioni fatte di abiti, gioielli, fiori, decori, allestimenti, ricevimenti che rendano ancora più profondo il rapporto tra le Donne ed una Città Speciale come Roma.

A fare da cornice alla Manifestazione una splendida mostra di abiti, calzature ed accessori, realizzati dai più prestigiosi Atelier partner del Magazine, con la partecipazione degli splendidi manichini di Arte Vetrina Roma di Gianluigi Contesini.

Ad accogliere gli ospiti all’ingresso della Sala Verdi, allestita dalle bravissime titolari di Pl@n Events & Weddings, l’omonimo abito realizzato da Peter Langner, l’abito della Maison Sarli battuto alla recente asta benefica “Emergenza Origami” ed acquistato da WOMAN & BRIDE, un abito della toscana Marina Mansanta e uno dei due abiti di Giada Curti apparsi sulla cover del primo numero della rivista.

In sala si aprivano due ali di splendide creazioni di Mauro Gala Haute Couture, Stilosophie Couture della bella e brava Arianna Placanica, di Alessandra Ferrari per Brutta Spose, di Daniela Santecchia per Lei…Sposa, di Luigi Borbone, che nel frattempo iniziava il suo defilée a Palazzo Ferraioli, di Chiara Gatto per l’Atelier Marsil,  di Sposa d’Este e di Sonia Lupo oltre alle calzature di OROORO e gli accessori di Pamù. Dettaglio di stile e ricercatezza: la stesura a mano, curata da Antica Arte Amanuense dei cartellini di attribuzione degli abiti e dei nomi dei relatori. Una vera chicca!

Alla Conferenza Stampa, realizzata sotto la sapiente regia di Barbara Meneghello nella splendida cornice dell’Hotel Quirinale, ha fatto seguito un apprezzato cocktail servito nel fresco ed elegante giardino dell’Hotel dove le deliziose prelibatezze della Confetteria Antonio Maria Arbues hanno deliziato il palato dei presenti, rinfrescati dal Tè freddo Lipton Ice Tea e dalle ottime portate curate dalla efficientissima Loredana.

Il taglio della torta, magistralmente realizzata da Paola Azzolina, titolare di “Torte d’Autore“, ha chiuso il piacevole pomeriggio romano di Woman & Bride,  con un brindisi a base di  magnum di spumante della Casa Vinicola Telaro.

Oltre alla vice presidente di AltaRoma, tra gliamici presenti il Principe Gugliemo Giovanelli Marconi, gli stilisti Giada Curti, Marina Mansanta  e Michele Miglionico , il fashion Producer Antonio Falanga, l’organizzatrice di eventi Simona Travaglini e il fotografo Armando Cattarinich.

Sponsor della manifestazione la prestigiosa casa di orologi svizzera ALFEX Swiss Made.

Ph. Roberto Cimini

Questo slideshow richiede JavaScript.

La tradizione di Palazzo Ferraioli incontra lo stile innovativo di Luigi Borbone.

Abiti Cerimonia, AltaRoma, Atelier, Cocktail, Cultura, Eventi, Location, luxury, Magazine, Moda, Mostre, Roma, stilisti, VIP, Woman & Bride

“Couture Devotion”  Collezione A/I 2011-2012 di Luigi Borbone

Venerdì 8 Luglio 2011 alle ore 18:00, Luigi Borbone presenta la collezione di Alta Moda Autunno/ Inverno 2011-12 a Palazzo Ferrajoli in Piazza Colonna 355 Roma.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La centenaria storia e la solida tradizione di Palazzo Ferrajoli incontrano le avanguardie stilistiche di Luigi Borbone, designer romano emergente per la presentazione della collezione Autunno Inverno 2011/12. Un incontro armonico fra passato e futuro, raccontato da una passerella di capi di Alta Moda, è l’obiettivo che lo stilista insieme al suo staff si è posto. Lussuosi saloni e pregiati affreschi saranno la cornice ideale alle forme eleganti e raffinate degli abiti che sfileranno quella sera.

La collezione A/I 2011-2012 parte da un binomio caro a Borbone, rigidità e morbidezza unite da stratificazioni.Il Mood dei tagli realizzati è la corazza, di chiara ispirazione militare, riconoscibile su giacche e cappotti, capi principi della collezione. Se la stagione invernale tende a coprire e nascondere le forme, lo stilista riesce a vestire una donna che ama giocare con il proprio corpo, grazie ad una silhouette strizzata in vita, spalline importanti e vistosi decolleté davanti e dietro. Il risultato chiave della ricerca è l’utilizzo del tweed di lana spalmata in versione oro e argento, compagno di velluto broccato oro, rasi e chiffon di seta. Il giocoso connubio di lana e alpaca con pelle e pelliccia rende il capo piacevole, e al contempo sensuale. Applicazioni di alamari in passamaneria oro, nero ed argento sono le finezze sartoriali che arricchiscono i cappotti e le giacche. Nota classicheggiante e sapientemente rivisitata è il bouclé che riesce a sposare perfettamente lo stile Borbone. La forza stilistica della palette colori è la coraggiosa combinazione di oro e argento con il verde petrolio e senape alternati da rosso geranio, magenta e ruggine.

Compagni di viaggio questa volta Romina Toscano, Direttore del magazine DModa, la cui Direzione artistica disegna un percorso di lusso ed eleganza, eterea bellezza e splendore, e il fotografo Marco D’Amico che firma la Campagna F/W 2011-12 dello stilista. Immancabile la collaborazione artistica con Antonio Ciaramella che, insieme al suo fidato staff, dirigerà il trucco ed acconciature delle modelle, sensualmente algide e sfacciatamente belle. I gioielli disegnati da Enzo D’Amato per il marchio Zooielli saranno il giusto impreziosimento alle creazioni di Borbone.

Al termine della sfilata, Luigi Borbone invita tutti i suoi ospiti al ricevimento che si terrà nei saloni di Palazzo Ferrajoli per brindare insieme.

Sponsor Tecnici:Pellicceria Bruno Sarandrea, Rizieri, Ghisu Autonoleggio, R2M.it

Ufficio Stampa:

Olivier Di Gianni,

mob. +39 339 72 44 574

events@olivierdigianni.com

Emergenza Origami: Ora tocca a noi.

Abiti Cerimonia, allestimenti, Arte, Atelier, Cocktail, Cultura, Eventi, Installazioni, Location, luxury, Moda, Mostre, Roma, solidarietà, stilisti, Vernissage, VIP, Woman & Bride

Parte l’ultima fase del progetto: ora l’appello alla generosità si sposta sui collezionisti e sul pubblico, per l’asta del 22 giugno dove si potranno acquistare queste opere straordinarie e preziose.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ancora volta il mondo dell’arte e della moda  generosi risponde generoso alla chiamata di solidarietà. Oltre settanta – tra artisti, stilisti, designer – hanno accolto la richiesta di donare una creazione ciascuno per “Emergenza Origami” (www.emergenzaorigami.it) – la mostra di opere ispirate agli origami giapponesi – da vendere per un asta benefica il cui ricavato sarà devoluto in favore degli interventi della C.R.I nelle zone colpite dalla recente terremoto.  Doppio appuntamento, quindi,  per presentare le due preziosi collezioni  – abiti, sculture, pitture oggetti di design, monili – esposte in contemporanea  nella Capitale presso la  Centrale Montemartini di Via Ostiense 106 – concessa dall’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico Dino Gasperini che sostiene l’iniziativa – e Il Margutta RistorArte, lo storico locale della Via delle Arti, che coniuga da oltre trent’anni l’alta cucina vegetariana con l’impegno per divulgare l’arte e l’artigianato.

Accolti dal comitato promotore dell’evento – Francesca Barbi Marinetti, Stefania Giacomini, Emilio Sturla Furnò, Tina Vannini – centinaia di ospiti tra cui anche molti i volti noti hanno attraversato  da un capo all’altro la Città  per visitare  le due esposizioni e presenziare ai cocktail di apertura. Tra gli altri: Linda Batista, Elena Russo, Roberta Beta, Alex Partexano, Maria Grazia Nazzari, Cristian Stelluti, Federico Mollicone, Silvio Di Castro, Alba Russo – sponsor dell’evento con il suo marchio Lady Investigation. Apprezzamento e commozione per i lavori di Giampaolo Addari, Alessandra Argiolas, Matilde Argiolas, Massimo Attardi, Ivan Barlafante, Franca Bernardi, Giorgio Bisanti, Elena Boccoli, Luigi Boille, Vito Bongiorno, Danilo Bucchi, Alessandro Cannistrà, Luisa Canovi, Marco Colletti, Ferdinando Colloca,  Gianluigi Contesini, Publia Cruciani, Massimo Di Cave, Valentina Di Serio, Marco D’Amico, Pablo Echaurren, Carlo Frisardi, Gianpistone, Roberto Gretter, Marco Innocenti, Anna Izzo, Pier Paolo Koss, Giuseppe La Spada, Emilio Leofreddi, Daniele Lombardi, Franco Losvizzero, Giampiero Malgioglio, Rachele Mangraviti, Roberto Mercoldi, Giacomo Miracola, Mauro Molle, Carlo Montesi, Innocenzo Odescalchi, Stefania Orrù, Pierino Pastore, Enrica Prazzoli, Jack Sal, Sinisca, Marco Tamburro, Giampaolo Tomassetti, Gerry Turano, Serge Ubertì, Marco Verrelli, Renato Balestra, Ettore Bilotta, Luigi Borbone, Silva Bruschini, Franco Ciambella, Ludovica Cirillo per ByLudo, Marco Coretti, Giada Curti, Stefano e Cosima D’Inzillo, Fondazione Micol Fontana, Maison Gattinoni, Antonio Grimaldi, Susanna Liso per Le Tartarughe, Franco Litrico, Laura Mancinelli, Antonio Martino, Fabio Salini, Maison Fausto Sarli, Laura Pieralisi, Patrizia Pieroni, Pino Purificato, Marco Ripiccini Lab 123Design, per KOEFIA Andrea D’Elia e Chiara Paioletti, per IED  Alessandra Lupi e Riccardo Mecarini, Sharon Falco, Silvia Gemma, Elena Pierri, Yuxia Wang.

Ma perché “Emergenza Origami”? Vi è una leggenda che narra che chi avesse piegato 1000 senbazuru (gru di carta), esprimendo uno stesso desiderio dopo averne completato ognuno, tale desiderio sarebbe divenuto realtà. Nel 1950 a causa delle radiazioni dovute al bombardamento atomico di Hiroshima una bambina chiamata Sadako Sasaki si ammalò di leucemia. Sadako si ricordò della leggenda e cominciò a piegare origami con il desiderio della propria guarigione. Poi il suo desiderio mutò diventando quello della pace nel mondo. Dopo averne completati 644 Sadako morì. Così gli amici e i compagni di scuola portarono a termine la sua opera offrendola al suo funerale come segno di una volontà condivisa. In seguito venne costruito in sua memoria un monumento a Seattle dove ogni 6 agosto, giornata della pace, migliaia di origami a forma di gru vengono mandati a Hiroshima per essere poi spediti a bambini di tutto il mondo.

I lavori- realizzati e donati sia da artisti noti ed emergenti che da stilisti conosciuti e allievi di accademie di moda, costume e arte – si trovano in mostra dal 13 al 22 giugno, giorno in cui verranno battuti all’asta da Fabrizio Romiti della Casa D’Aste Antonina di Roma – presso la Centrale Montemartini. Il ricavato verrà devoluto interamente alla C.R.I che opera sul territorio colpito dal terremoto con particolare attenzione verso progetti a sostegno soprattutto dei più piccoli.

L’evento gode del patrocinio dell’Ambasciata del Giappone a Roma e della partecipazione di “Adrenalina”, progetto sull’emersione dei giovani talenti artistici promosso dal 2009 dall’Amministrazione capitolina Un doppio appuntamento per presentare il progetto e le due esposizioni .

Emilio Sturla Furnò

+39 340 4050400

emyesse@yahoo.it

Nelle forme degli Origami la solidarietà dell’Arte e della Moda per il Giappone.

allestimenti, Arte, Atelier, Cocktail, Cultura, Eventi, Location, luxury, Moda, Mostre, Roma, solidarietà, stilisti, Vernissage, VIP, Woman & Bride

  

EMERGENZA ORIGAMI

Artisti e stilisti uniti per il Giappone

con il patrocino e il sostegno dell’Assessorato alle

Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale

 con il patrocinio dell’Ambasciata del Giappone 

in collaborazione con la Fondazione Italia Giappone

 

Presentazione del progetto 13 giugno 2011 – ore 18.00

Il Margutta RistorArte – Via Margutta 118 – Roma

 

Origami Party 15 giugno 2011 – ore 19.00

Asta 22 giugno 2011 – ore 19.00

Centrale Montemartini – Via Ostiense 106 – Roma

  

ARTISTI: Giampaolo Addari, Alessandra Argiolas, Matilde Argiolas, Massimo Attardi, Ivan Barlafante, Franca Bernardi, Giorgio Bisanti, Elena Boccoli, Luigi Boille, Vito Bongiorno, Danilo Bucchi, Alessandro Cannistrà, Luisa Canovi, Marco Colletti, Ferdinando Colloca,  Gianluigi Contesini, Publia Cruciani, Massimo Di Cave, Valentina Di Serio, Marco D’Amico, Pablo Echaurren, Carlo Frisardi, Giampistone, Roberto Gretter, Marco Innocenti, Anna Izzo, Per Paolo Koss, Giuseppe La Spada, Emilio Leofreddi, Daniele Lombardi, Franco Losvizzero, Rachele Mangraviti, Roberto Mercoldi, Giacomo Miracola, Mauro Molle, Carlo Montesi, Innocenzo Odescalchi, Stefania Orrù, Pierino Pastore, Enrica Prazzoli, Jack Sal, Sinisca, Marco Tamburro, Giampaolo Tomassetti, Gerry Turano, Serge Ubertì, Marco Verrelli.

 STILISTI: Renato Balestra, Ettore Bilotta, Luigi Borbone, Silvia Bruschini, Franco Ciambella, Ludovica Cirillo per ByLudo, Marco Coretti, Giada Curti, Stefano e Cosima D’Inzillo, Fondazione Micol Fontana, Maison Gattinoni, Antonio Grimaldi, Susanna Liso per Le Tartarughe, Luca Litrico, Laura Mancinelli, Antonio Martino, Fabio Salini, Maison Fausto Sarli, Laura Pieralisi, Patrizia Pieroni, Pino Purificato, Marco Ripiccini, per KOEFIA Andrea e Chiara Paoletti, per IED  Alessandra Lupi e Riccardo Mecarini, Sharon Falco, Silvia Gemma, Elena Pierri, Yuxia Wang.

 

Vi è una leggenda che narra che chi avesse piegato 1000 senbazuru (gru di carta), esprimendo uno stesso desiderio dopo averne completato ognuno, tale desiderio sarebbe divenuto realtà. Nel 1950 a causa delle radiazioni dovute al bombardamento atomico di Hiroshima una bambina chiamata Sadako Sasaki si ammalò di leucemia. Sadako si ricordò della leggenda e cominciò a piegare origami con il desiderio della propria guarigione. Poi il suo desiderio mutò diventando quello della pace nel mondo.

Dopo averne completati 644 Sadako morì. Così gli amici e i compagni di scuola portarono a termine la sua opera offrendola al suo funerale come segno di una volontà condivisa.

In seguito venne costruito in sua memoria un monumento a Seattle dove ogni 6 agosto, giornata della pace, migliaia di origami a forma di gru vengono mandati a Hiroshima per essere poi spediti a bambini di tutto il mondo.

Questa storia toccante e simbolo di un Giappone che si rialza da una tragedia di portata planetaria si riaccende di drammatica attualità. La recente catastrofe avvenuta nel Giappone ha colpito profondamente tutto mondo, anche quello della moda e dell’arte, tanto da spingere un team organizzativo che già collabora attivamente su progetti culturali – Francesca Barbi Marinetti, Stefania Giacomini, Emilio Sturla Furnò, Tina Vannini – a ideare l’evento di solidarietà “Emergenza Origami” (www.emergenzaorigami.it).

I creativi sono stati invitati a realizzare una collezione di opere ispirate agli origami a scopo benefico per farne dono per un’esposizione ed un asta il cui ricavato sarà devoluto a favore delle zone colpite dal disastro. Le opere donate da artisti e stilisti sono esposte a Roma presso due sedi tra il 13 e il 22 giugno 2011: la Centrale Montemartini – concessa dall’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico Dino Gasperini che sostiene l’iniziativa – e Il Margutta RistorArte.

I lavori – realizzati e donati sia da artisti noti ed emergenti che da stilisti conosciuti e allievi di accademie di moda, costume e arte – verranno battuti all’asta da Fabrizio Romiti della Casa D’Aste Antonina di Roma – presso la Centrale Montemartini il 22 giugno. Il ricavato verrà devoluto interamente alla C.R.I che opera sul territorio colpito dal terremoto con particolare attenzione verso progetti a sostegno soprattutto dei più piccoli.

L’evento gode del patrocinio dell’Ambasciata del Giappone a Roma e della partecipazione di “Adrenalina”, progetto sull’emersione dei giovani talenti artistici promosso dal 2009 dall’Amministrazione capitolina.

Ufficio Stampa

Emilio Sturla Furnò +39 340 4050400 emyesse@yahoo.it; info@emiliosturlafurno.it

 

Francesco Barbi Marinetti – D.d’Arte +39 339 8581350 – didartesrl@gmail.com

Stefania Giacomini Coordinamento Moda +39 335 5341445 – ministefi@gmail.com

Tina Vannini – Il Margutta +39 06 32650577 – tina.vannini@gmail.com

www.emergenzaorigami.it

 

 

Tutti in Giallo all’inaugurazione di Vinòforum a Roma.

banqueting, catering, cinema, Cocktail, Cultura, Eventi, Location, luxury, Moda, Roma, Vernissage, VIP, Woman & Bride

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dress code total yellow per gli invitati della serata inaugurale di Vinòforum, la grande manifestazione dedicata al vino che apre l’estate della Capitale.

La kermesse ideata da Emiliano De Venuti,  patron della manifestazione, celebra da otto anni l’arte del bere e raduna i migliori marchi del buon vino italiano ed internazionale. A due passi dai giardini della Farnesina, centinaia sono stati gli ospiti che hanno raggiunto l’area riservata a vip e stampa, inaugurata da Matteo Marzotto, il quale si è concesso con garbo a  telecamere e flash. Tantissimi i volti noti che hanno accolto l’invito del press agent Emilio Sturla Furnò e non si sono voluti perdere l’occasione di un percorso nel mondo dei vini e degli champagne accompagnati da coloratissimi stuzzichini preparati a scena aperta: Linda Batista, Nadia Bengala, l’Ambasciatore d’Austria Christian Berlakovitz, Roberta Beta, Emanuela Tittocchia e Vincenzo Bocciarelli – entrambi con  bombetta color oro – gli stilisti Giada Curti ( con il marito Antonio) e Luigi Borbone, Julian Borghesan con la fidanzata Giorgia Vittiglio, Rosanna Cancellieri, Giorgio Caputo, Andrè De La Roche, Guglielmo Giovanelli Marconi, Wilma Goich, la vice presidente di AltaRoma Valeria Magani, Daniela Martani, Maria Grazia Nazzari, Maria Rosaria Omaggio, Valeria Oppenhemeir, Max Parodi, Alex Partexano, Elisabetta Pellini, Stefano Piccirillo, Alessandra Rauti, Emanuela Tittocchia, Marta Zoffoli, il Prof. Roly Kornblit, Francesca Barbi Marinetti, Franco Fatone del TG2, Nicola Rao del TG3 Lazio, Antonio Pascotto del TG4, lo staff di Woman & Bride con Olivier Di Gianni ed i direttori Erika Gottardi e Massimiliano Piccinno,  l’artista architetto Massimo Di Cave, il make up artist Gennaro Marchese, la lady investigation Alba RussoFrancesco Minervini, che ha dato un benvenuto in qualità di rappresentante della Fondazione Fibrosi Cistica del Lazio e, infine, le ragazze del social notwork “Così non fan Tutte”.

Due brindisi nel corso della serata per altrettanti compleanni di Rosanna Cancellieri e Linda Batista. Tanti applausi per le speciali performance artistiche dal vivo offerte dal comico Antonio Giuliani e dalla cantante Laura Valente accompagnata dal chitarrista Carlo De Bei sotto l’attenta direzione dell’attore e regista Alessandro Sena, per sostenere la Fondazione Fibrosi Cistica (FFC) presieduta da Matteo Marzotto. Questa Fondazione è l’unica realtà italiana che promuove e finanzia progetti di qualificata ricerca destinati allo studio di nuove e radicali cure per sconfiggere la fibrosi cistica, la malattia genetica grave più diffusa in Italia con oltre seimila malati accertati e quasi tre milioni di portatori sani. Costituita a Verona nel gennaio 1997, complessivamente ha finanziato 160  progetti di ricerca e ha coinvolto oltre 400 ricercatori italiani di 120 laboratori e gruppi di ricerca.

Anche quest’anno Decanter – il programma radiofonico di Radio 2dedicato all’enogastronomia e condotto da Federico Quaranta e dall’Inutile Tinto, Nicola Prudente, è staro presente in diretta durante tutto il corso della serata.

Woman & Bride scatta ancora: Al lago Trasimeno lo shooting di chiusura del primo numero.

Abiti Cerimonia, Abiti Sposa, Atelier, banqueting, catering, Eventi, Location, location per matrimoni, luxury, Matrimonio, Sfilate Sposa, stilisti, wedding planner, Woman & Bride

Questo slideshow richiede JavaScript.


Eccoci di nuovo in pista!

Woman & Bride non conosce soste e chiude in bellezza le sessioni di scatti fotografici del primo numero nelle suggestive atmosfere del Lago Trasimeno.

Ospitato dalla splendida Villa San Crispolto, meravigliosa struttura a due minuti da Passignano, coccolati dalle attenzioni della dolcissima Maria Rita e da Marco Bernasconi, titolari di una efficientissima struttura organizzativa vocata al wedding, il gruppo di lavoro della rivista, guidato da  Armando Cattarinich, ha potuto lavorare in condizioni ideali.

Grazia Carbone ha curato il make up delle splendide Urszula DrozdCamilla Delaimentre Elisa Goethals  ha realizzato le acconciature, con l’indispensabile lavoro  di supervisione della stylist Rosalba Presutti maestra nel creare i look giusti per gli scatti ideati dal fotografo.

Gli splendidi, elegantissimi abiti indossati dalle ragazze hanno completato il quadro degli scatti, ai quali hanno fatto da cornice le sponde ed i pontili del lago che, con i suoi colori e le sue atmosfere, ha conferito un fascino sognante al mood dello shooting.

Peter Langner, Giada Curti, Mauro Gala, Alessandra Ferrari per Brutta Spose,  Luigi Borbone, Sposa d’Este, Le Spose di Giampaolo Zuccarello e  Loriblu i prestigiosi partner di questa nuova tappa che chiude con grande soddisfazione dei Direttori il primo numero di Woman & Bride.

Arrivederci sulle pagine della rivista…

Paola Cortellesi sceglie Luigi Borbone. Gli abiti dello Stilista Romano nel film “Nessuno mi può giudicare”.

Arte, cinema, Cultura, Eventi, Moda, stilisti, VIP

Paola Cortellesi, istrionica attrice cantante comica e chi più ne ha ne metta…, si è affidata all’emergente stilista romano Luigi Borbone per disegnare e realizzare in esclusiva alcuni costumi della commedia“Nessuno mi può giudicare” dell’esordiente Massimiliano Bruno.

Lo stilista, seppur giovane ed emergente ,non è  nuovo a queste esperienze professionali, infatti, vanta già collaborazioni con Ambra Angiolini,Tania Zamparo, Claudia Andreatti, Vladimir Luxuria, Maria ConcettaMattei, Eva Henger, Elisabetta Gregoraci, Hunter Tylo, SaraVarone, Carolina Marconi, Natalie Caldonazzo, Matilde Brandi.

Un segno di classe e distinzione nella simpatica e coinvolgente pellicola dove la bravissima Paola, attualmente anche al fianco di Claudio Bisio a Zelig su Canale 5 ,  indossa con disinvoltura le bellissime creazioni studiate per il suo personaggio.