Grande successo per il tè con i professionisti del wedding nell’Atelier di Maria Laurenza a Roma

Dopo il clamore suscitato dall’opening del suo secondo elegante atelier, al civico 297 di Via Cola di Rienzo, la titolare della Maison, Maria Laurenza ha proposto, sabato 1 dicembre, il primo di una serie di appuntamenti con le spose della Capitale, l’esclusivo evento “Un tè con i professionisti del wedding”, realizzato in collaborazione con Zankyou.

Tantissime le bride to be che hanno accolto con entusiasmo l’invito a partecipare a questo piacevole ed interessante momento di confronto con il quale Maria Laurenza, affiancata da grandi professionisti del wedding quali la flower designer Maria Luisa Rocchi, la wedding planner Cira Lombardo e Aleksandra Maria Janas, titolare delle gioiellerie Castaldi, ha offerto alle future spose in cerca di idee e consigli sull’organizzazione del loro matrimonio, la possibilità di una amichevole chiacchierata con le maggiori esperte del settore.

ELE Light, azienda leader del settore, ha curato la fornitura degli eleganti complementi d’arredo. Piccole sedute e divanetti scenografici in ricercati abbinamenti cromatici tra il verde e il rosa che hanno arricchito gli eleganti spazi dell’atelier, ampi e luminosi, ma allo stesso tempo intimi e creativi, resi ancora più suggestivi da una sapiente illuminazione.

Una coinvolgente atmosfera ha accolto le future spose che, degustando una preziosa selezione di tè abbinata alla pregiata pasticceria realizzata per l’occasione da Le Voilà Banqueting, hanno potuto apprendere dai preziosi suggerimenti di Cira Lombardo, Maria Luisa Rocchi e Aleksandra Maria Janas come creare un fil rouge che unisca i vari elementi del proprio matrimonio.

Ogni valutazione parte dall’abito e l’unico limite è l’imbarazzo della scelta tra le meravigliose creazioni proposte da Maria Laurenza, designer d’eccellenza che realizza i propri capolavori, rigorosamente made in Italy, attraverso una filiera artigianale che culmina con la sapienza manualità dell’alta sartoria italiana.

Una volta scelto l’abito bisogna comporre il prezioso mosaico che costituirà l’immagine preziosa della sposa e, su questo tema, le grandi professioniste del wedding hanno appassionato, attratto, divertito ed emozionato le future spose con curiosità, aneddoti, leggende e tradizioni interessanti da conoscere per individuare ed accogliere, rivisitandoli in chiave moderna, gli elementi per il corretto accostamento del bouquet e dei gioielli.

Abbinamenti da studiare in base alla stagione, al gusto ed alla personalità della sposa che riveste il ruolo di protagonista assoluta di un momento unico da custodire gelosamente nel cuore e nella memoria grazie ad immagini fotografiche di grande suggestione, come i capolavori che realizza Valeria Santoni altra grande professionista che ha realizzato gli scatti fotografici di questo evento che ha fatto sognare le spose facendo immaginare ad ognuna il proprio matrimonio come un film d’amore, da ambientare in una cornice scenografica, raffinata e romantica come Casina di Poggio della Rota, altro prestigioso partner dell’evento, in cui celebrare con eleganza il proprio sogno d’amore, una giornata che rimarrà nella memoria dei due protagonisti e dei loro ospiti che culminerà nel brindisi finale e nel taglio di una scenografica wedding cake, da scegliere tra le meravigliose creazioni proposte da Rosa Montingelli di Rose Events. In un tripudio di selfie ed emozionati ringraziamenti, le future spose hanno salutato le professioniste di questo evento unico, un’occasione informale e rilassata nella quale hanno potuto ricevere tanti spunti e consigli utili nel percorso di organizzazione del loro grande giorno e come sceglierli rispettando il proprio stile e la propria personalità.

 

Annunci

UN ELEGANTE PIGIAMA PARTY PER IL COMPLEANNO DELLA QUATTROCIOCCHE

La bellissima attrice festeggia il compleanno con un blindatissimo party privato curato dalla nota event planner Erika Morgera.

“Che tu possa esaudire tutti i tuoi desideri. Tranne uno. Perché nella vita bisogna sempre desiderare qualcosa”

Partendo da questo bellissimo augurio, che racchiude in sé il senso della vita, è stata pensata questa insolita ed intrigante festa di compleanno dedicata ad una donna bellissima, baciata dal successo professionale, circondata dall’amore della sua meravigliosa famiglia che aggiunge al suo grande fascino, la dote preziosa di un’eleganza innata. Alberto Aquilani, famoso calciatore e marito della bellissima Michela, le ha recentemente tributato un omaggio prezioso e insolito, facendosi tatuare sul braccio l’immagine dello splendido viso della moglie che raggiunge, lunedì 3 dicembre, un traguardo speciale, una cifra tonda da celebrare in maniera particolare, con una settimana di festeggiamenti che culmineranno venerdì 7 dicembre con un mega party per 250 selezionatissimi ospiti tra cui moltissimi vip e personaggi del mondo dello spettacolo.

La bella e talentuosa attrice, ha voluto però concedersi un momento lontano dal clamore del gossip, riunendo intorno a sé, per il giorno del suo 30mo compleanno, solo le amiche più care ed ha pensato di regalarsi e regalare un momento di festa intima e divertente. Erika Morgera ha ideato per lei un evento unico, rielaborando il format del pigiama party che rimanda alla spensieratezza dell’adolescenza femminile, da celebrare in casa con le amiche di sempre, tra confidenze, giochi e piccole follie, indossando dei meravigliosi pigiami in preziosa seta, in nero, blu e rosa, ideati dalla stessa Erika Morgera in collaborazione con La Vie en Blanc Atelier e personalizzati con l’hasthag della festa #MIKY30 e con i nomi di ognuna delle partecipanti che li hanno ricevuti, come ulteriore chicca, in una preziosa confezione rotonda personalizzata che ricorda le cappelliere di inizio secolo.

Il party pensato per lei da Erika Morgera è quindi un susseguirsi di sorprese, per la festeggiata e per le ospiti, tutte declinate nelle tonalità del rosa, dai fiori ai cuscini ai milioni di palloncini, con momenti di gioco, divertimento, emozioni e piccole trasgressioni, tra brindisi, prelibatezze e uno sweet corner in tema, con dolci personalizzati con i nomi degli ospiti, da scoprire e gustare nel relax assoluto, lontano dai flash dei paparazzi con un piacevole sottofondo musicale dal vivo. A completare le attenzioni per le amiche, un corner dedicato al loro benessere con make up, massaggi, coccole per le mani e i piedi delle ospiti e i piccanti spunti di conversazione forniti da una sessuologa, che renderanno intima e coinvolgente l’atmosfera di questo momento unico di festa.

Forse saranno solo le pagine social dell’attrice a raccontare pochi momenti di questo party, attraverso rari e selezionati selfie che verranno pubblicati per condividerne il sapore unico, da seguire sui social con l’hasthag #MIKY30.

Un format, questo creato dalla più brillante event planner della Capitale, che può essere adattato ad ogni tipologia di ricorrenza, da seguire anche questo sulle piattaforme social con l’hasthag #MYPIGIAMAPARTY.

SHOP & INFO 

Credits:

Dolci: Isabella Conti

Palloni: Portobello

Flower: Alice Bonifazi

Luci: Welight

MediaPartner: Zankyou

Ph: Antonio Carneroli

Press Office: Max Piccinno Press Office


IOSMANI NARDIN METTE IN SCENA ROMA E L’AMORE, E INCANTA LA PLATEA DEGLI ITALIAN WEDDINGS AWARDS

Grandi emozioni e applausi a scena aperta per Magistral Wedding Show che lancia un messaggio d’Amore dedicato alla città di Roma.

Omnia vincit Amor. Et nos cedumus amori. Mai i versi di Publio Virgilio Marone furono più vicini alla realtà se non nel sentimento che ha pervaso i numerosissimi ospiti che, nella serata di sabato 10 novembre 2018, hanno affollato i suggestivi spazi degli Horti Sallustiani in occasione della semifinale del prestigioso premio del settore wedding.

Non a caso Roma porta scritta nel proprio nome la parola latina Amor e non poteva esserci più idoneo palcoscenico dei giardini voluti da Gaio Sallustio nel primo secolo a.c. per fare da cornice alla narrazione del primordiale rapporto d’Amore della Città rappresentata da Iosmani Nardin.

Dalla penombra della sala, una lupa capitolina si stagliava sullo sfondo, fra musiche evocative, facendo comparire le sagome degli artisti che la componevano, dalle quali emergeva la virilità dei due protagonisti maschili, a dare vita alla vicenda dei fratelli Romolo e Remo, rappresentando, tra musiche evocative e suggestioni scenografiche, il conflitto fraterno e il confine che li divise, quel limite invalicabile diventato, nella narrazione tradizionale, motivo di scontro fratricida e di morte. Ma qui interveniva il genio creativo e la visione positiva di Iosmani che cambia le sorti della vicenda e, con una scelta d’amore, ne sovverte i destini. Una scelta consapevole, un abbraccio fraterno che cancella i confini, che abbatte il muro dell’ostilità, proprio quando i protagonisti sembrano essere ineluttabilmente risucchiati nel vortice dell’odio. Roma, nella visione di Iosmani, è generata dalla luce dell’Amore che sovverte la storia proprio quando tutto sembra destinato al buio del conflitto. Una visione innocente e fanciullesca che è la cifra stilistica che consente a Iosmani di stupire il pubblico, risvegliando il bambino che alberga nei cuori di ognuno di noi. Un genio visionario capace di incantare trasmettendo messaggi positivi in cui l’amore genera quell’armonia che illumina e guida le anime belle. Riconoscere questo messaggio e divulgarlo può sembrare una goccia nel mare. Ma il mare esiste proprio perché esiste quella singola goccia.

Facile quindi comprendere come Magistral Wedding Show, la creatura di Iosmani Nardin, abbia conquistato, in pochissimo tempo, un importante spazio nell’affollato panorama del wedding italiano ed internazionale. La prima e unica realtà in grado di ideare, progettare e mettere in scena straordinarie coreografie pensate esclusivamente per il wedding. Spettacoli sorprendenti che, inseriti armoniosamente all’interno dell’evento di nozze, sono capaci di creare un momento di grande suggestione, contribuendo a rendere unica una giornata di grandi emozioni come quella del matrimonio.


Maria Laurenza protagonista di Wedding in Style a Villa Dino

Le creazioni della Maison di Via Cola di Rienzo illuminano il più elegante appuntamento con il Wedding della Capitale

Un cielo azzurro ed un gradevole, tiepido sole, come vuole la tradizione dell’estate di San Martino hanno accolto, nel cuore della Via Appia Antica, in una domenica rilassata e sognante, Wedding in Style, l’elegante appuntamento con i professionisti dell’arte di ricevere di Villa Dino realizzato magistralmente da Carla Palombi, grandissima professionista del wedding e deliziosa responsabile degli eventi di questa meravigliosa struttura.

La prestigiosa struttura, autentica oasi verde con i suoi enormi spazi aperti che allargano l’orizzonte e lo sguardo verso la Città, la scenografica piscina con fontane e giochi d’acqua, gli eleganti spazi comuni, i saloni finemente arredati, è stata lo scenario perfetto per esaltare la creatività di un ristretto gruppo di professionisti del wedding, selezionati da Carla Palombi, che hanno proposto alle numerose coppie di futuri sposi le nuove tendenze per l’organizzazione del matrimonio.

Sognanti future spose hanno ammirato incantate lo splendore degli abiti che Maria Laurenza ha alternato in esposizione, fantasticando su quale sarà il loro abito da sposa tra quelli proposti nel salone al primo piano della spettacolare Villa Dino, luogo ideale per celebrare le proprie nozze in un’atmosfera di grande charme e confort assoluto.

Un evento dall’allure cosmopolita, seguito con grande attenzione dagli sposi ma anche da una platea di professionisti del wedding internazionale che ha individuato in Roma il luogo maggiormente vocato ad accogliere un turismo di crescente livello e, soprattutto, matrimoni internazionali, per le sue capacità attrattive, per l’offerta storica, artistica e culturale e per il prestigio delle strutture ricettive, prima fra tutte Villa Dino, che garantiscono discrezione, confort ed eleganza, in una cornice architettonica unica.

Maria Laurenza, già protagonista della trionfale sfilata della Fiera Tutto Sposi a Napoli, ha accolto quindi con entusiasmo questa elegante opportunità per proporre alle future spose le creazioni della Maison. Abiti nati da una filiera completamente made in Italy, disegnati e realizzati artigianalmente da un ufficio stile interno e dalla propria sartoria. e ma anche un’occasione per incontrare i numerosi interlocutori del wedding che, da ogni parte del mondo, hanno sollecitato un contatto con la stilista e con le importanti Realtà che ruotano intorno all’Atelier.

 

In una rilassata e cordiale atmosfera, con il piacevole sottofondo musicale della Mikely Family Band, gustando, nell’elegante giardino della villa, le pizze appena sfornate, i prestigiosi vini e spumanti e le prelibatezze gastronomiche  proposte da MDS Ricevimenti, i futuri sposi hanno potuto tranquillamente conversare con grandi professionisti dell’organizzazione del matrimonio che hanno suggerito loro come esaltare la bellezza della sposa, curandone l’immagine con la grande professionalità di Simone Amaro Make Up Artist e come evidenziare le migliori peculiarità dei luoghi che ospiteranno il ricevimento e la cerimonia attraverso le giuste decorazioni floreali, come quelle proposte da Rosella Antonelli Creazioni Floreali.

Tanti professionisti capaci di rendere unico l’evento più importante, di creare atmosfere eterne.

Emozioni di un momento da celebrare solennemente, da custodire nella memoria portando nel cuore il ricordo di un attimo reso unico da mille particolari, primo fra tutti l’abito della sposa che solo la creatività della grande stilista può rendere unico e principesco.

Un momento unico della vita che merita di essere immortalato da scatti fotografici capaci di rievocarne le emozioni ed il sapore, come quelli proposti da Nabis Wedding Photographers.

Il tempo è trascorso veloce in questa tiepida domenica di autunno negli spazi eleganti della Villa e, dopo un romantico tramonto che ha avvolto la struttura nelle morbide sfumature dell’arancio,

L’organizzazione dell’evento ha preparato per gli ospiti una graditissima sorpresa, dando loro appuntamento sul bordo della spettacolare piscina per assistere ai magici giochi di luce che hanno che hanno danzato nel buio che ha abbracciato questo meraviglioso angolo di storia sulla Via Appia Antica, tra lo stupore fanciullesco di tutti gli ospiti per il coinvolgente spettacolo pirotecnico messo in scena da Welight Pirofantasy, che ha illuminato il cielo e acceso i cuori.

Una chiusura in bellezza per questo meraviglioso evento in una location come Villa Dino in cui è facile sognare e dove il tempo, per qualche ora, si è fermato.


Profumi dall’Eden: Giovanni Raspante trasforma in un angolo di Paradiso Tenuta la Voliera

Serata di grandi emozioni per gli ospiti dell’evento di chiusura del Training Event

Sabato 3 novembre 2018 a Tenuta La Voliera, si è celebrato un momento di grandi suggestioni grazie all’estro unico di Giovanni Raspante, capace di realizzare, coadiuvato magistralmente da Anita Galafate, Wedding Planner di grande talento, una impresa unica: animare, con la propria creatività, questo spazio affascinante ed inconsueto, sconosciuto a molti, una location magica, appena fuori Roma, che l’opera del grande floral designer ha trasformato in un onirico giardino dell’Eden.

Un’oasi incantata in cui, ad ogni passo, lo sguardo degli ospiti veniva rapito da creature sognanti, fiori, decori, luci.  Suoni della terra, musiche evocative e danze hanno incantato i sensi dei numerosi e prestigiosi ospiti della serata, creando per loro suggestioni uniche.

Un avvincente ed emozionante percorso sensoriale che ha concluso trionfalmente le tre giornate del Training Event, programma di formazione che Giovanni Raspante ha proposto a dodici allievi giunti da tutta Europa per apprenderne la grande arte nell’ideare ed allestire magiche scenografie per ogni tipo di evento.

Le luci della Capitale si intravedono poco lontano alla fine della via Appia, ma sembra di essere fuori dal mondo in questo spazio incantevole e fuori dall’ordinario, una location inusuale e incantata, frutto della volontà di un nobile visionario, appassionato di ornitologia ed amante della natura, che volle realizzare un’enorme voliera per accogliere molteplici specie di uccelli per il diletto personale e dei propri ospiti.

Uno spazio fino ad oggi abbandonato ma sapientemente recuperato dalla nuova proprietà.  Un luogo magico che sembra uscito da un libro di fiabe, in un bosco di pini che fa da cornice alla struttura che raccoglie un laghetto di ninfee, originario rifugio di eleganti specie lacustri.

Giovanni ed il suo staff hanno saputo stupire gli ospiti, pur avvezzi a confrontarsi quotidianamente con la bellezza e la creatività, utilizzando il percorso naturale che costeggia il laghetto, come una naturale galleria espositiva per le opere di Maya de Roo, Davide Provelli, Sonia Luongo, Anna Speranza (Floreventi), Alice Bonifazi (Idecoration), Dea Rimedio, Barbara Arabrab (Farfalle Rare), Anna Mazzucato (Tra terra e Cielo), Davide Fiorentino, Serena Tosi (Infinito Amore) e Romina Virgili (Sartoria Floreale), artisti che hanno saputo interpretare con le loro opere il tema dei profumi dell’Eden proposto da Giovanni.

Madre Natura, incarnata da una splendida modella, si dondolava su una fanciullesca altalena tra scenografici lampadari, alberi luminosi, piume, fiori, frutti simbolici e cromie emozionali che hanno costellato di riferimenti semantici il percorso chiuso dalla accogliente struttura che ha ospitato l’elegante cocktail proposto da Dove vuoi catering e le spettacolari mise en place e gli allestimenti a tema suggeriti dagli allestitori Fabio BellottiEventiLab e Spazio Kaos.

 

Le scenografie luminose di Claudio Berrettoni hanno esaltato ogni angolo nascosto ed ogni momento di questo evento, culminato con le simboliche danze messe in scena da Iosmani Nardin di Magistral Wedding Show, che hanno acceso di una ulteriore emozione gli occhi sognanti dei tanti ospiti presenti.

 

Crediti:

Foto Antonio Carneroli  Video Simone Andriollo

Press Office

Max Piccinno Press Office


EFFETTI VISIVI STUDIO CELEBRA L’OPENING DEL SUO NUOVO SPAZIO, ED È SUBITO UN SUCCESSO!

LO STUDIO COORDINATO DA PIETRO PIACENTI COSTITUISCE UN NUOVO PUNTO DI RIFERIMENTO PER FOTOGRAFIA, MODA E BELLEZZA A ROMA.

 

Venerdì 12 ottobre 2018, al civico 11 di Via Ottavio Gasparri a Roma con un programma di eventi e dimostrazioni che ha coinvolto un folto pubblico, è partito ufficialmente il progetto di Effetti Visivi, creative factory capitanata da Pietro Piacenti, brillante fotografo romano e docente all’Accademia di Fotografia di Terni e Perugia, che ha raccolto, in uno spazio funzionale e raffinato, le migliori professionalità della comunicazione visiva, della moda, della bellezza e della creatività al servizio dell’immagine in tutti gli ambiti professionali: dal food, al content creator, dagli still life alle cerimonie, dall’automotive alla moda, settore di particolare eccellenza.

Moltissimi gli ospiti che hanno voluto conoscere questo progetto tra i quali la show girl Antonella Mosetti, in compagnia dell’agente Oscar Garavani, il direttore creativo della Maison Fürstenberg, Vincenzo Merli e tanti altri. Accolti dai titolari dello studio e dai loro collaboratori, hanno apprezzato questa nuova realtà in stile loft milanese, in cui ci si sente immediatamente a proprio agio. Fotografi, giornalisti, makeup artist, hair stylist, addetti ai lavori, appassionati o semplici curiosi, hanno affollato fin’oltre le 21,00 questo spazio unico. Un luogo accogliente e razionale che racchiude tutto quanto necessario per realizzare una campagna di comunicazione, uno shooting professionale o, semplicemente, per costruire piccoli progetti visivi, potendo attingere ad esperienze e professionalità tanto diverse e complementari. Le note lounge di un deejay set e le delizie gastronomiche di un gustoso cocktail hanno reso piacevole il trascorrere delle ore che hanno scandito i vari appuntamenti della giornata, iniziati con un live shooting che ha visto protagoniste le modelle di Next Best Model Agency, giovane agenzia di moda, scouting, casting e management, indossare le  sognanti creazioni de La Vie en Blanc Atelier. 

In altri corner ed in diversi momenti, gli ospiti hanno visto proporre le attività delle diverse anime della factory che, per il makeup, ha lanciato la collaborazione con V)OR Academy, aderendo in pieno alla filosofia e al programma messo a punto da Valeria Orlando, guru della bellezza e titolare del brand V)OR Makeup che collaborerà con Muse Make Up, realtà che nasce dall’idea di Donatella Alberino e Simona Pesciaioli, truccatrici professioniste che hanno unito le loro diverse personalità in una comune passione artistica all’interno dello studio che, per la stampa, si avvale della preziosa partenrship con CustomPro Lab, dotata di modernissime attrezzature che spaziano dal ricamo alla stampa, garantisce la customizzazione e personalizzazione di prodotti e gadget, consentendo allo studio di gestire  ogni fase del percorso comunicativo.


Arte e Moda: La poliedricità di Beatrice Premi.

Nata nell’agosto del 1988, l’eclettica Beatrice, spinta dal sacro fuoco dell’arte e dalla grande passione per la moda, ha intrapreso un percorso di formazione e studio, raggiungendo il titolo di stilista di moda nel 2008. Parallelamente  ha espresso il suo talento nella sua produzione artistica che si arricchisce ancora oggi di acquerelli, illustrazioni, disegni con varie tecniche. Professionalmente, pur lavorando presso diversi uffici stile di case di moda, come responsabile prodotto ed assistente stilista, ha proseguito la sua attività creativa, realizzando abiti, copricapo e accessori per soddisfare le richieste di amiche innamorate del suo talento, capi entrati nei guardaroba di prestigiose signore del jet set internazionale. La donna è la sua ispirazione madre. Le sue donne sono eteree, altere, spesso distanti, pur nella semplicità di ritratti in cui le rappresenta compenetrate nella natura, parte stessa degli ambienti floreali o boschivi, marini o desertici.  Sono Donne normali, che amano la vita, gli animali, capaci di godere dei piccoli piaceri di ogni giorno. Donne “self made” oppure “Hand Made“, come dichiarato con un tattoo che sovrasta il petto di una di loro, come un manifesto, come una dichiarazione di uno stile di vita che rende unica ogni donna ed il frutto della loro creatività.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: